| categoria: Qui Parkinson, Scienza

Identificato nuovo ‘bersaglio’ per il morbo di Parkinson

Nella lotta contro il Morbo di Parkinson, i ricercatori hanno individuato un nuovo bersaglio da prendere di mira. Si tratta di una proteina chiamata SV2C. La glicoproteina SV2C fa parte di una famiglia di proteine coinvolte nella regolazione del rilascio di neurotrasmettitori nel cervello. Ora, la nuova ricerca, pubblicata su Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS), mostra che è in grado di controllare il rilascio di dopamina nel cervello.

Il team di ricercatori della Emory University di Atlanta, negli Usa, infatti, ha generato topi privi della proteina SV2C, evidenziando che in questi animali era presente meno dopamina nel cervello, condizione questa, collegata al manifestarsi della malattia di Parkinson. Inoltre, analizzando il cervello di pazienti deceduti, che presentavano morbo di Parkinson, Alzheimer e altre malattie neurodegenerative, gli scienziati hanno scoperto che la presenza di SV2C risultava alterata solo nel cervello dei parkinsoniani.

“La nostra ricerca rivela una connessione tra SV2C e dopamina e suggerisce che terapie farmacologiche che abbiano come target SV2C potrebbero rivelarsi utili nella malattia di Parkinson o per altri disturbi legati alla dopamina”, commenta Gary W. Miller, professore associato presso la Rollins School of Public Health dell’Università di Emory e autore senior dello studio.

Ti potrebbero interessare anche:

Arti marziali e riabilitazione, esibizione e studio alla Fondazione S.Lucia
Creati topi super-smart, speranza contro le malattie neurologiche
TUMORI/ Arma contro le leucemie da cellule "a lunga memoria"
iPhone 7, ora spunta anche il modello industriale 1:1
In viaggio su autostrade e sentieri neurali alla scoperta di cure alle malattie del cervello
Scoperto il timer dell'invecchiamento



wordpress stat