| categoria: esteri

Mosca, fermato Navalny , il capo opposizione. Ma la protesta continua

Il capo dell’opposizione russa, Alexi Navalny, è stato fermato dalla polizia durante una manifestazione indetta dallo stesso leader politico nel centro di Mosca per protestare contro la corruzione. Un giornalista dell’agenzia di stampa Reuters ha visto gli agenti fermare l’uomo in Tverskaya Street e caricarlo su un pulmino. Centinaia di persone hanno rincorso il veicolo urlando contro la polizia. Poche ore dopo Navalny ha twittato: “Sto bene”.
“Continuate con la protesta” – Il capo dell’opposizione russa ha twittato: “Grazie per il vostro sostegno, io sto bene, sono stato portato alla stazione di polizia e sto discutendo con gli agenti del mio film su Medvedev. Ma oggi l’ordine del giorno è la protesta contro la corruzione, non il mio fermo. continuate a manifestare in modo pacifico e godetevi la bella giornata di sole”.

La folla agli agenti: “Fascisti” – Al momento dell’arresto di Navalny, la folla aveva assaltato il mezzo delle forze dell’ordine urlando “fascisti, liberatelo”. La tensione è salita alle stelle e sembra che siano state fermate molte altre persone. Si segnalano tafferugli anche a San Pietroburgo. La manifestazione anticorruzione è stata organizzata in un centinaio di città nel Paese. L’opposizione chiede anche le dimissione del premier Dmitry Medvedev.

Venerdì il Cremlino aveva fatto sapere che le manifestazioni nel centro di Mosca sarebbero state interpretate come una provocazione illegale.

Ti potrebbero interessare anche:

Angela Merkel in classe per raccontare il Muro di Berlino
Iran, un anno di carcere a ragazza che voleva vedere il volley maschile
USA/ Donna di colore ministro della giustizia. E' la prima volta
John Kerry, incidente in bici in Francia: il segretario di Stato Usa in ospedale
KUWAIT/ Massima allerta negli impianti petroliferi dopo l'attacco alla Moschea
25 MORTI IN SCONTRI NICARAGUA,CRONISTA MUORE IN DIRETTA



wordpress stat