| categoria: Dall'interno

Ammazza la moglie nel Vicentino e poi chiama il 112

Femminicidio questa notte in una villetta a schiera di Camisano Vicentino, in via Alpini 62A. Attorno alla mezzanotte un uomo di 48 anni, Mirko Righetto, originario della provincia di Padova e residente nella provincia berica da qualche tempo, ha ucciso la moglie Nidia Roana Loza Rodriguez, 37 anni, di origini colombiane, ma cittadina italiana. Secondo una prima ricostruzione l’uomo ha aggredito la consorte con un coltello a serramanico e poi chiamato subito dopo il 112 per annunciare il delitto compiuto. I carabinieri della locale stazione, poi raggiunti dai colleghi della compagnia di Vicenza, sono arrivati nell’abitazione hanno sequestrato il coltello, arma del delitto, arrestato e accompagnato l’uxoricida nella caserma di via Muggia. Non sono noti al momento i motivi che hanno scatenato la furia omicida dell’uomo, che tuttavia potrebbe essere legata a motivi di gelosia. Per tutta la mattinata la casa l’area in cui si trova la villetta, in una zona residenziale del paese, è rimasta isolata da un nastro adesivo, sistemato dai carabinieri, per tenere lontani cronisti e fotografi. All’interno dell’abitazione stanno lavorando i militari del nucleo investigativo dell’Arma. Da quanto si è appreso da alcuni vicini la coppia ha una figlia piccola che però non era in casa al momento dell’omicidio.

Ti potrebbero interessare anche:

Misterioso flauto a "Chi l'ha visto?": è quello di Emanuela Orlandi?
Ragazzo morto in gita: non indossava gli indumenti intimi quando è precipitato
Spariti furgone oro e vigilantes: telefono spento, sua auto a casa
Migranti: lanciate molotov contro hotel che ospiterà profughi
Tiberio Timperi condannato: l’ex diffamata su mancati incontri col figlio
Maturità senza pace, ogni nuovo ministro vuole dire la sua



wordpress stat