| categoria: Senza categoria, spettacoli & gossip

Minimad, quell’umorismo surreale che sta conquistando il web

Di Sandro Gugliotta

Youtubers e bloggers, ma anche attori, sceneggiatori, scrittori, autori, cinefili, ciclisti e persino vegani. Alessandro Meta e Claudio Colica sono la mente ed il corpo dei Minimad. Capaci di confezionare sul loro canale youTube, ormai nuovo regno dell’intrattenimento on demand, dei cortometraggi comici che nulla hanno a che vedere con l’artigianalità e l’approssimazione di ciò che in genere viene pubblicato sul Web, ben scritti e sceneggiati, ottimamente recitati da tutti i protagonisti, accompagnati da azzeccate colonne sonore, realizzati con una sapiente regia. E pare che funzioni. Con la trilogia dedicata alla coppia che si accinge a passare una romantica sera a cena per la festa di San Valentino, i due hanno raggiunto per uno solo dei tre episodi ben 1.1 milioni di visualizzazioni. La comicità dei video pubblicati dai Minimad è contagiosa, vedi “La maledizione del Cinepanettone”, raffinata parodia dei film di natale con Boldi e De Sica. Alessandro Meta e Claudio Colica raccontano vizi e tic della società contemporanea come ha saputo fare il miglior cinema neorealista in chiave comica moderna, attingono a piene mani nella vita quotidiana e nell’immaginario collettivo richiamando spesso lo stile pulp tipico delle pellicole di Tarantino. I Minimad. Con una cifra comica che ricorda l’umorismo surreale di Lillo e Greg. Claudio faceva da un anno un’altra web series , Alessandro gli ha proposto delle sceneggiature ed è nata l’idea di un canale tutto loro, Minimad appunto. Il nome? È stato suggerito da un pubblicitario: i due fanno corti e sono dei simpatici mattacchioni( mad) , la sintesi è inevitabile. Hanno girato una cinquantina di corti ed è arrivato il successo. Al talent “Eccezionale veramente” hanno preso dei loro video per inserirli durante la trasmissione in occasione della presenza come ospite in puntata di Massimo Boldi, il quale ha potuto vedere in diretta “la maledizione del cinepanettone”. Gli deve essere molto piaciuto, visto che lo ha subito twittato. I contenitori di comicità tipo Zelig, Colorado o quelli sulle reti locali possono ancora funzionare, ma loro propongono qualcosa di diverso. “”In quei contesti si fa cabaret e avanspettacolo – spiegano – mentre noi proponiamo qualcosa che non è live. Anche se l’ipotesi che i nostri lavori possano anche essere televisivi non ci dispiace affatto. Torniamo su You tube. E sui Talent. Frank Matano fa il giudice su Sky a Italia’s got Talent format che ha fatto record di ascolti sulle reti Mediaset. Ma Frank Matano è uno Youtuber come i Minimad , i suoi video su You Tube hanno milioni di visualizzazioni, ma si tratta di scherzi telefonici e pernacchie ai politici. “Secondo me – è l’analisi di Claudio – Frank Matano ha avuto la fortuna e la lungimiranza di proporsi come uno dei primi youtoutuber italiani, quindi è stato uno dei pionieri insieme a pochi altri ed ha avuto subito l’intelligenza di saper sfruttare quello che era un accesso libero e completamente senza censure ad un sacco di persone, questa è stata la sua fortuna. “ “Facciamo cose completamente diverse e magari noi, che siamo anche consapevoli che è a discapito nostro, cerchiamo di proporre una comicità che se vogliamo è un pochino ricercata- aggiunge Alessandro – prediligiamo la battuta un po’ più fine e succede così che il pubblico si alza un pochino di età e sul web funzionano di più le cose semplici che piacciono ad un pubblico più giovane, che poi è anche più attivo sui social”. Con il corto su San Valentino i Minimad hanno fatto il botto, 10 milioni di visualizzazion i. E “La maledizione del cinepanettone “è di livello. E richiama anche lo stile Pulp tipico di Tarantino.
I Minimad si preparano ora al salto di qualità. “Abbiamo un progetto che ci sta molto cuore e su cui stiamo lavorando da quasi 3 anni, forse facevamo quasi prima a scrivere un film – dicono Claudio e Alessandro – si tratta di una Web Series di 10 puntate che lanceremo subito dopo l’estate, abbiamo ingaggiato una serie di professionisti di assoluto livello che hanno creduto nel progetto e ci aiutano. Il tema saranno le uscite serali e le varie tipologie di amici con cui ci si ritrova nelle più svariate situazioni : e in ogni puntata verrà approfondito un personaggio”. Titolo della serie? “Usciamo

Ti potrebbero interessare anche:

Ticket non pagati, la Asl di Brindisi incarica Equitalia
Drogati e armati, rapine a supermercati stile "pulp fiction" tra Viterbo e Roma
Comune di Milano offre alloggi a giovani in cambio di "vicinato sociale"
Juve, con Llorrente-Tevez Conte scopre un attacco atomico
Carceri, niente farmaci a detenuti nel Trapanese
Natale: Agrinsieme, allarme invasione agrumi turchi



wordpress stat