| categoria: sanità

Bufera su Report per il servizio sul vaccino Hpv, Lorenzin: «Grave disinformazione»

«Diffondere paura propugnando tesi prive di fondamento e anti scientifiche è un atto di grave disinformazione ed è quanto ha fatto ieri sera la trasmissione di Rai3 Report, dedicata al vaccino contro il Papilloma virus, il primo vaccino contro il cancro che l’uomo è riuscito a produrre». Lo afferma il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, sottolineando che si tratta di un vaccino «sicuro e di grande efficacia, a differenza di quanto è stato fatto affermare sulla tv pubblica, senza alcun contraddittorio».

Report, rileva il ministro in una nota, «ha dato spazio a teorie prive di base scientifica, instillando timore nei confronti di una pratica sicura, efficace e in grado di salvare migliaia di donne da un cancro aggressivo e spesso mortale. I più grandi virologi mondiali affermano che le evidenze scientifiche dimostrano in maniera inoppugnabile come l’anti Hpv sia dotato di un ottimo profilo di sicurezza e di una straordinaria efficacia».

La Direzione Generale della Rai, a quanto si apprende, ha avviato una verifica sulla genesi della parte che la puntata di ieri del programma di Rai3 ‘Report’ ha dedicato al vaccino anti-papilloma virus, chiedendo informazioni in merito alla Direzione di rete che a sua volta si è indirizzata alla struttura del programma.

«Intollerabile che dal servizio pubblico vengano diffuse falsità contro i vaccini», scrive su Twitter il senatore pd Andrea Marcucci, presidente della commissione Cultura di palazzo Madama, rilanciando il post che ha pubblicato su Facebook Roberto Burioni in cui viene criticata la trasmissione di Raitre. Il post del medico, diventato celebre per la sua battaglia pro vaccini anche grazie all’uso dei social, viene rilanciato anche dal reggente del Pd Matteo Orfini: «Diffondere la paura raccontando bugie è un atto grave e intollerabile», scrive tra l’altro Burioni, e «diffondere la paura raccontando bugie è quello che ha fatto ieri sera la trasmissione di Rai3 Report dedicata al vaccino contro il Papilloma virus».

Il senatore del Pd Francesco Verducci, vicepresidente della Vigilanza Rai, annuncia un’interrogazione parlamentare: «Sulla salute e la prevenzione non si può sbagliare. Ci sono in gioco vite e destini di milioni di persone. In particolare sono inammissibili errori da parte del servizio pubblico. Per questo presenterò un’interrogazione urgente per verificare la correttezza della trasmissione ‘Report’ andata in onda ieri sera sul vaccino contro il Papilloma Virus».

«L’ Hpv è un virus ferocissimo che causa ogni anno migliaia di vittime tra le donne perchè provoca il cancro all’utero. Il vaccino è il rimedio più efficace, grazie al quale l’epidemia viene impedita. É inammissibile che il servizio pubblico tratti il tema dei vaccini senza poggiare su basi scientifiche con il rischio di provocare confusione e disincentivare l’uso di vaccini che sono veri e propri ‘salvavità comprovati dalle prove attestate dalla comunità scientifica».

Ti potrebbero interessare anche:

In Lombardia più servizi per autismo
In 10 anni personale dimezzato nei centri di salute mentale
Pubblicità dei medici, il Consiglio di Stato sospende la multa alla Fnomceo
Neonato muore durante il parto a Cosenza, il ministero invia gli ispettori
L'obbligo vaccini a scuola diventa legge, possibile l'autocertificazione
Il 36% degli italiani non va dal dentista pur avendone bisogno



wordpress stat