| categoria: In breve

Il Comune di Cortina fa spese pazze: bocciato dalla Corte dei Conti

l Il rendiconto 2014 del Comune di Cortina d’Ampezzo venne approvato in ritardo, producendo gravi ripercussioni su più settori. La Corte dei Conti presenta la sua relazione contestando una serie anomalie e, soprattutto, un’impennata nelle spese per studi e consulenze (+3,31%), per pubbliche relazione, convegni, mostre e pubblicità (+151,24%), per l’acquisto di mobili e arredi (+345%) e per il parco macchine tra noleggi, di autovetture e manutenzioni (+30% rispetto al 2011). Il tutto superando i vincoli imposti per legge. La Corte rileva una irregolarità contabile e invita il revisore dei conti a vigilare sul rispetto dei vincoli di destinazione di risorse derivanti dai successivi riaccertamenti. In conclusione invita il comune a prestare maggiore attenzione al rispetto dei vicoli di finanza pubblica sulla cui osservanza da parte dell’ente vigilerà la Sezione del controllo.

Ti potrebbero interessare anche:

Yara, si cerca la madre del killer in Valseriana, negativo un dna
CINA/Hong Kong, migliaia in piazza per suffragio universale
Terremoto: scossa in Slovenia avvertita anche a Trieste



wordpress stat