| categoria: Roma e Lazio

Incendio sulla Pontina, parte la denuncia per reato ambientale

«Più di 100 cittadini sono stati assistiti dall’unità di crisi costituita dall’Osservatorio nazionale amianto Ona ed alcuni cittadini hanno già accusato malori». Lo rende noto l’Ona che, in un comunicato, annuncia che «presenterà un esposto denuncia per il reato di disastro ambientale e chiederà l’ applicazione della nuova legge sugli eco reati». Gli effetti della eventuale presenza di amianto sulla salute, rileva l’Osservatorio, «si vedranno nei prossimi 20-40 anni a causa della lunga latenza delle patologie asbesto correlate (mesotelioma, tumore al polmone e altri cancri delle vie aeree e del tratto gastrointestinale)». L’Ona, dunque, «insiste affinché tutte le istituzioni competenti adottino le giuste misure precauzionali, in particolare il divieto di consumo dei cibi prodotto nelle zone circostanti, le pulizie delle strade e dei locali pubblici con getti d’acqua per combattere le eventuali fibre di amianto, e la dotazione di maschere con il filtro di protezione P3 per evitare l’inalazione delle fibre». «Assisteremo gratuitamente – afferma il presidente Ezio Bonanni – tutti quei cittadini che intenderanno costituirsi parte civile per chiedere il risarcimento dei danni. Già da tempo avevamo richiesto una maggiore attenzione delle Istituzioni in chiave preventiva, infatti la pericolosità di questo sito era già stata segnalata mesi prima».

Ti potrebbero interessare anche:

Alla Fiera di Roma una quattro giorni su due ruote
Ennesimo sgombero, abbattute tende e baracche in via del Cappellaccio
DIETRO I FATTI/ Con Marino pochi privilegiati e strani casi di disoccupazione. I numeri della disper...
Nuova Ztl, bus turistici banditi. 21 telecamere blindano il Centro
Botticelle via dal centro ma solo in 4 parchi. Vetturini: "Impugneremo provvedimento"
COMUNE, RESPINTA MOZIONE SFIDUCIA PER ASSESSORE GATTA



wordpress stat