| categoria: sanità Lazio

I DATI DELLA REGIONE/ Ambulatori nei weekend e giorni festivi: 150mila accessi in 30 mesi

Sono 150mila i cittadini di Roma e del Lazio che in 30 mesi di attività hanno utilizzato gli ambulatori gestiti dai medici di medicina generale ed operativi tutti i week end e nei giorni festivi. “Una rete completamente nuova che potenzia la sanita territoriale e che ha incontrato, come dicono i numeri, il forte gradimento della gente”, afferma la Regione Lazio presentando il bilancio.

Il circuito è formato da 28 ambulatori attivi a Roma e nelle cinque province. Nella Capitale gli ambufest sono 17, e sono presenti in ogni municipio. Gli altri 11 invece operano nelle province: cinque nei comuni dell’hinterland romano (Guidonia, Palombara, Anzio, Nettuno, Zagarolo), tre nella provincia ciociara (Frosinone, Sora e Cassino)ed uno per ogni capoluogo: Viterbo, Latina e la “recluta” Rieti new entry dallo scorso 1 aprile.

Proprio per il grande successo riscosso dagli ambulatori festivi la Regione comunica di avere, nei giorni scorsi, inviato alle Asl una circolare con la quale informa che è possibile raddoppiare il servizio attivando una seconda postazione. “In particolare – dice il documento inviato alle Aziende – in alcuni dei 27 ambulatori si riscontra un accesso medio di oltre 90 pazienti per ogni week end comportando, spesso, tempi di attesa troppo lunghi”. Gli ambulatori interessati dalla possibilità del “raddoppio” ad oggi sono sei: quelli di Regina Margherita e via Lampedusa a Roma , Lungomare Paolo Toscanelli a Ostia , Latina, Anzio e Viterbo.In generale gli ambulatori più frequentati sono quelli romani di via Lampedusa, Ostia e Regina Margherita che hanno conteggiato complessivamente oltre 12600 accessi ognuno. Grande numero affluenza anche presso ambulatori di via Tenuta di Torrenova a via Antistio con oltre 9.500 accessi. Anzio e Nettuno complessivamente superano le 6000 visite, mentre Latina ne registra 5140 e Frosinone 2655 , poco meno Viterbo, 2266, e infine Rieti che segna 308 visite in poco più di un mese.

Ti potrebbero interessare anche:

Latina, chiuso reparto di Medicina generale del Goretti. Per la scabbia? No, mancano gli infermieri
IL PUNTO/ Alzheimer e Fondazione Roma, in Campidoglio qualcuno rema contro?
Storace all'attacco: gli ospedali romani in profondo rosso, ma i direttori generali restano



wordpress stat