| categoria: esteri

Siria, gli Usa accusano: «Esecuzioni di massa corpi bruciati in un forno crematorio»

2441565_1831_siria1_jpg_pagespeed_ce_1HyE8YeJwjL’amministrazione di Donald Trump accusa il governo siriano di eseguire esecuzioni di massa dei prigionieri e di bruciare i loro corpi in un grande crematorio fuori Damasco per nascondere le prove. Secondo il Dipartimento di Stato, circa 50 detenuti al giorno sono impiccati nella prigione militare di Saydnaya, a 45 minuti da Damasco.

Il governo di Assad «è sprofondato in un nuovo livello di depravazione» con il sostegno di Russia e Iran, ha detto l’inviato Usa in Medio Oriente, Stu Jones, presentando le foto declassificate dell’edificio della prigione militare che sarebbe stato modificato per creare il crematorio.

È poi di circa 20 civili uccisi, di cui 12 donne, il bilancio di raid aerei della Coalizione a guida Usa nel nord della Siria in una zona in mano all’Isis. Lo riferiscono l’Osservatorio nazionale per i diritti umani e media locali. Il bombardamento aereo ha colpito, secondo le fonti, la località di Akayrshe, a sud-est di Raqqa. Secondo alcuni resoconti il raid ha preso di mira un autobus sul quale viaggiavano civili. Altre testimonianze parlano di un bombardamento su edifici.

Ti potrebbero interessare anche:

Israele allerta l'esercito in risposta al bombardamento siriano sul Golan
Los Roques, ritrovato aereo disperso nel 2008
Il Senato Usa prova a evitare il default
Nuovo appello di Al Qaida, rapite gli occidentali
ISIS/ Trudeau a Obama, il Canada ritirerà i caccia a Iraq e Siria
Elisabetta II, una vita in viaggio ma senza il passaporto...



wordpress stat