| categoria: sanità Lazio

Emergenza ricoveri al Goretti di Latina

Tempi di attesa infiniti, accessi record e numeri che ricordano quelli di dicembre e gennaio scorso, nel periodo del massimo picco influenzale, quando si diceva che il sovraffollamento non era che una condizione “fisiologica” dovuta alla stagione. Ma ora, a maggio inoltrato, il pronto soccorso si è ritrovato in una situazione identica, se non peggiore. Ieri alle 9 di mattina erano già 50 i pazienti in attesa di ricovero al pronto soccorso.
E l’estate non è neanche iniziata. La situazione di allarme, troppo simile a quelle già viste, ha fatto scattare nel pomeriggio di ieri l’intervento dell’azienda e una riunione con la direzione sanitaria e i vertici della Asl. L’obiettivo: monitorare la situazione e approntare nuove misure necessarie ad affrontare l’emergenza. Già nelle prossime ore saranno probabilmente operative nuove disposizioni previste in un piano di gestione del sovraffollamento. Si parla di un programma di dimissioni più rapide, di un blocco di ricoveri ordinari della durata di una settimana e di una temporanea sospensione delle ferie del personale, medici e infermieri. Ieri, intanti, in ospedale erano terminati persino i materassi disponibili.

Ti potrebbero interessare anche:

Forlanini, arrivano cinquecento profughi da Lampedusa?
Legge di stabilità, Zingaretti si fa due conti. Tagli per 400 miliardi, nel Lazio trasporti e sanità...
Nascere a Viterbo, quasi un obbligo: rivolta contro l'accorpamento dei punti nascita
LA DENUNCIA/ Federfarma Roma, negata medicina urgente a neonato con malattia rara
ANMIRS/ L'autorizzazione della Regione non risolve i problemi dell'Israelitico
Tumore Neuroendocrino. AL San Camillo-Forlanini nascono Net-Unit e Pdta



wordpress stat