| categoria: politica

Alt Bersani sulla legge elettorale: ‘Rosatellum? E’ un pasticcio’

‘Basta con le invenzioni ad usum delphini, serve un sistema che funzioni, e non l’ennesima e pasticciata invenzione dell’ultima ora’. L’ex leader fuoriuscito Pierluigi Bersani stronca così il ‘Rosatellum’, la proposta di legge elettorale metà proporzionale e metà maggioritaria arrivata ieri dal Pd. Gli risponde Ettore Rosato: “La nostra proposta di legge ripercorre quello che abbiamo sempre detto ma la valutazione di Bersani è condizionata da una sorta di rancore verso Matteo Renzi e nulla ha a che fare con il merito”, afferma il capogruppo Pd alla Camera. Ma Speranza (Mdp) chiude: ‘il Rosatellum non lo votiamo’. E anche M5s è contrario: “il Rosatellum e’ una truffa, inganna gli elettori”, dice il capogruppo Roberto Fico.

Intanto il presidente della Commissioni Affari Costituzionali Andrea Mazziotti ha sospeso i lavori per conferire con la presidente della Camera Laura Boldrini sul mantenimento o meno della data del 29/5 per l’arrivo in Aula della legge elettorale. “Mazziotti ha ritenuto di chiedere a Boldrini di convocare urgentemente la capigruppo per chiedere se la data è ancora quella”, ha spiegato il capogruppo Pd in commissione Emanuele Fiano.

Con il Rosatellum “non si garantisce la governabilità, si lede la rappresentanza e si abbonda nei nominati. Insomma, siamo di nuovo all’eccezionalismo italico, siamo all’ennesima e pasticciata invenzione dell’ultima ora”. Così Pier Luigi Bersani su fb stronca la proposta del Pd. “Se ci fosse senso di responsabilità – scrive Bersani – si sentirebbe l’esigenza di presentare agli italiani ormai insofferenti un sistema che avesse già dimostrato di funzionare. Il Mattarellum davvero, oppure il tedesco, oppure il francese, oppure lo spagnolo o il portoghese o l’inglese. Qualcosa che esista insomma. Basta con le invenzioni ad usum delphini”.

“Sulla legge elettorale – evidenzia – ecco la mia personalissima opinione. Adesso che c’è il testo, nero su bianco, della proposta Pd temo che Prodi e Pisapia dovranno riconsiderare le loro pur cautissime aperture. Questa proposta non c’entra un bel nulla con il Mattarellum. Qui c’è una scheda sola, non due. Qui si allude non certo alla coalizione ma piuttosto a confuse accozzaglie a fini elettorali fra forze che il giorno dopo riprendono la loro strada”.

Ti potrebbero interessare anche:

Iva, il nodo delle risorse. Battaglia Pd-Pdl su chi paga
Renzi: non mi fermeranno, in settimana vertice sulla spending review
IMMIGRAZIONE/ Salvini polemizza per 35 profughi ospitati in un Hotel con piscina nel Senese



wordpress stat