| categoria: Dall'interno

Laura Biagiotti in rianimazione: è grave

Si sono aggravate nella notte tra mercoledì e giovedì le condizioni di Laura Biagiotti, 74 anni. A causa di un arresto cardiocircolatorio la stilista romana è ricoverata nel reparto di rianimazione del Sant’Andrea: è in condizioni molto gravi. Atteso un bollettino medico dall’ospedale nelle prossime ore. Biagiotti ha avuto un malore improvviso mercoledì sera intorno alle 20: è stata soccorsa da un’ambulanza nella sua residenza di Guidonia, vicino a Roma, e portata d’urgenza all’ospedale Sant’Andrea. La figlia Lavinia Biagiotti Cigna ha lasciato Londra, dove si trovava per lavoro, ed è rientrata urgentemente nella Capitale. La designer romana, nota anche come la «Regina del cachemire», ha da poco festeggiato i 50 anni di attività. Intensa, ininterrotta e, per un bel tratto di strada, alla guida di un’azienda tutta al femminile, prima con la mamma Delia e poi, dopo la prematura scomparsa, nel 1996, del marito Gianni Cigna, a fianco della figlia Lavinia, dal 2005 vicepresidente del gruppo.
Era il 1965 quando Laura, che da giovanissima aveva lavorato nell’atelier della madre, creatrice delle prime divise delle hostess Alitalia, fonda una società per acquisire produzione e distribuzione di grandi firme dell’alta moda romana: Schuberth, Capucci, Litrico, Barocco. Nel 1972 esce la prima collezione «Laura Biagiotti» e dalle sartorie di via Veneto e della Dolce Vita, la stilista, non ancora trentenne, conquista le passerelle del pret-à-porter milanese insieme a Krizia, Missoni, Walter Albini . Negli anni Ottanta sarà la prima a sfilare nella Cina comunista. E meno di dieci anni dopo, nel 1995, le si aprono le porte del Teatro del Cremlino a Mosca.

Ti potrebbero interessare anche:

Incidenti in montagna, 4 morti nel fine settimana
Cargo con 970 migranti a Gallipoli, arrestato il presunto scafista
Eternit, si amplia l'inchiesta-bis, contestate altre 115 morti
"C'è posta per te", rifiutato in trasmissione accoltella il fidanzato della ex
Coldiretti, business spinge frodi del vino, +150% in un anno
SISMA/ Recuperato archivio storico Amatrice



wordpress stat