| categoria: sanità Lazio

CELEBRAZIONI/ Ottant’anni di Spallanzani, storia di una missione possibile

Ottant’anni di Istituto Nazionale per le Malattie Infettive, ventuno di Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico. L’INMI Spallanzani celebra una tappa importante della sua attività al servizio della collettività ricordando la sua storia e delineando le sue future strategie che lo vedono punto di riferimento fondamentale nel sistema sanitario del Lazio – HIV, epatiti, tubercolosi – ma soprattutto interlocutore privilegiato dell’OMS e delle maggiori organizzazioni internazionali che hanno riconosciuto allo Spallanzani un ruolo importante nelle recenti crisi sanitarie planetarie, come Ebola e Zika, come la Sars. A sottolineare questo importante momento di maturità il 30 maggio il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti saranno presenti nella sala accanto al direttore generale Marta Branca, al direttore scientifico Giuseppe Ippolito, all’intera famiglia dello Spallanzani per fare il punto sulla attività assistenziale e sulla ricerca scientifica dell’Istituto. Saranno presenti all’evento – una presenza significativa – molti tra i direttori generali e i commissari che nel corso degli ultimi decenni hanno contribuito a fare crescere in attività e autorevolezza la struttura di via Portuense.

Ti potrebbero interessare anche:

Pronto Soccorso nel caos? La Regione se ne lava le mani. Non hanno rispettato le nostre direttive
Lo scandalo della gara per il Cup, tagliati centinaia di lavoratori, abbassato il livello del serviz...
Al via il piano regionale per l'assistenza a 385mila diabetici
Laboratori. Inaugurato al Pertini il primo hub, al via la nuova organizzazione
Regione Lazio, ad agosto il via ai lavori del nuovo ospedale di Amatrice
COVID-19/ Il Consiglio Notarile di Roma, Velletri e Civitavecchia contribuisce alla ricerca dello Sp...



wordpress stat