| categoria: Dall'interno

Quelle migliaia di giornalisti vittime di minacce

Il caso/ Il 40% degli episodi avvenuti nel Lazio

Sale a 3254 il numero delle vittime di episodi di minacce, intimidazioni, ritorsioni e abusi del diritto nei confronti dei giornalisti.
Questa settimana Ossigeno per l’Informazione ha verificato e reso note 3 intimidazioni nei confronti di giornalisti e operatori dell’informazione. Sono stati presi di mira a causa del loro lavoro: Lorenzo Bagnoli, Lorenzo Bodrero (Lazio); Alessia Truzzolillo (Calabria).
Queste le tipologie di intimidazione secondo la classificazione del Metodo Ossigeno: Querela per diffamazione ritenuta pretestuosa (2); Lettera con proiettili attivi (1).
Questi nominativi sono stati aggiunti alla Tabella dei nomi di Ossigeno per l’Informazione, che adesso comprende 3254 vittime di episodi di minacce, intimidazioni, ritorsioni e abusi.
I primi nomi furono aggiunti nel 2006. Dall’inizio del 2017 sono stati aggiunti 169 nomi. Poiché circa il 40% di questi episodi si è verificato nel Lazio, Ossigeno ha lanciato un allarme relativo a questa regione.

Ti potrebbero interessare anche:

Martedì di sangue, donne nel mirino: 2 omicidi e una brutale aggressione
In Italia 325mila punti ristoro, 51 miliardi di fatturato
Migranti, rientra l'emergenza Civitavecchia
NAPOLI SANITA’ CAOS/ 2 – Salta il direttore del Loreto Mare
Smog, al via blocco del traffico in 7 province lombarde
BRESCIA: TROVATA MADRE NEONATO ABBANDONATO, ERA TORNATA IN FRANCIA



wordpress stat