| categoria: Dall'interno

Quelle migliaia di giornalisti vittime di minacce

Il caso/ Il 40% degli episodi avvenuti nel Lazio

Sale a 3254 il numero delle vittime di episodi di minacce, intimidazioni, ritorsioni e abusi del diritto nei confronti dei giornalisti.
Questa settimana Ossigeno per l’Informazione ha verificato e reso note 3 intimidazioni nei confronti di giornalisti e operatori dell’informazione. Sono stati presi di mira a causa del loro lavoro: Lorenzo Bagnoli, Lorenzo Bodrero (Lazio); Alessia Truzzolillo (Calabria).
Queste le tipologie di intimidazione secondo la classificazione del Metodo Ossigeno: Querela per diffamazione ritenuta pretestuosa (2); Lettera con proiettili attivi (1).
Questi nominativi sono stati aggiunti alla Tabella dei nomi di Ossigeno per l’Informazione, che adesso comprende 3254 vittime di episodi di minacce, intimidazioni, ritorsioni e abusi.
I primi nomi furono aggiunti nel 2006. Dall’inizio del 2017 sono stati aggiunti 169 nomi. Poiché circa il 40% di questi episodi si è verificato nel Lazio, Ossigeno ha lanciato un allarme relativo a questa regione.

Ti potrebbero interessare anche:

Sinodo, «Anche i divorziati appartengono alla Chiesa»
La piccola Favour vive in una casa famiglia. Ma l’adozione non sarà così semplice
FEMMINICIDIO: VIOLENZA QUASI SEMPRE DA PARTNER O EX
TORINO/ Annega nel sottopassaggio allagato dal temporale
Sbagliano il cesareo, bimba nasce tetraplegica: maxi-risarcimento da 5 milioni
MEDICO CERCA BIMBO CON PAROTITE PER ESPERIMENTO, BUFERA



wordpress stat