| categoria: Dall'interno

Caserta, lei lo lascia, lui la uccide con tre colpi di pistola in piazza

2560524_1800_omicidio_jpg_pagespeed_ce_nQhPiFwQp8Uccisa perché aveva deciso di interrompere la loro relazione sentimentale. Sarebbe questa la ragione che ha spinto Massimo Bianco, 61enne operaio, a esplodere tre colpi di pistola e ad uccidere Maria Tino, 49 anni. L’omicidio è avvenuto alle 16.15 circa in piazza Municipio a Dragoni, in provincia di Caserta.

Dopo aver esploso i tre colpi con una pistola legittimamente detenuta, che hanno raggiunto la donna al torace, il 61enne è rimasto sul posto, senza allontanarsi. È stato bloccato e arrestato dai Carabinieri della stazione di Avignano. Non risulta che la 49enne abbia mai denunciato situazioni di conflitto con l’arrestato. Maria Tino era stata in passato aggredita con un coltello dal suo ex marito, il quale, per tale gesto, è attualmente detenuto con l’accusa di tentato omicidio.

Ti potrebbero interessare anche:

Violenza sulle donne: in Italia il 14% è vittima di abusi, ma solo il 7% ha denunciato il partner
Il Papa sfida la guerra: sono pronto ad andare in Kurdistan
La nuova terra dei fuochi? E' tra il Viterbese e l'Umbria: nei campi coltivati persino la diossina
Venezia, stop a kekab e pizza al taglio in nome del decoro
Peschereccio di Mazara del Vallo sfugge a un tentativo di sequestro da parte di una vedetta tunisina
Il marito la picchia, 36enne muore a Napoli



wordpress stat