| categoria: economia

PENSIONI/ Costerebbe 1,2 miliardi non far scattare l’aumento dell’età a 67

2560284_1457_inpsCosterebbe circa 1,2 miliardi di euro impedire l’aumento dell’età per la pensione a 67 anni. È quanto si apprende da fonti vicine al dossier. Sarebbe quindi questa la stima dell’impatto sulla spesa pensionistica. Effetto che si produrrebbe nel 2019 se si decidesse di bloccare l’asticella a 66 anni e 7 mesi, ovvero l’età di uscita attualmente in vigore.

Il congelamento della misura che prevede l’adeguamento automatico all’aspettativa di vita è al centro del dibattito sulle pensioni, visto che la decisione deve essere presa entro quest’anno. I sindacati chiedono di intervenire per evitarlo. La Cgil, in assenza di risposte dal governo, si è detta pronta alla mobilitazione. Il ministro del Lavoro, Poletti, ha preso tempo: «Valuteremo con i sindacati se il grado della discussione tecnica ci consente un confronto politico».

Ti potrebbero interessare anche:

Bce, piano da mille miliardi. Effetto Draghi, spread sotto 160
Confcommercio, per ogni nuova impresa ne chiudono due
FOCUS/ Confcommercio, effetto 80 euro quasi invisibile
Fisco: redditi da pensione superano per la prima volta il 30% del totale
DIETRO I FATTI/ Banda ultralarga, tra risorse e problemi
L'ora di religione dopo vent'anni: tiene al Sud mentre al Nord calano gli studenti



wordpress stat