| categoria: Dall'interno, società

Facebook e Instagram, i consigli per condividere in sicurezza in vacanza

L’estate è decisamente un periodo caldo per Facebook e Instagram e i due colossi, oltre a una serie di consigli per sperimentare tutte le nuove funzioni, forniscono una piccola guida per aumentare la sicurezza durante le condivisioni di foto e video in vacanza.
PRIMA DI TUTTO IL WIFI – Facebook la nuova funzione Find Wi-Fi per iOS e Android che aiuta a localizzare gli hotspot wi-fi disponibili nelle vicinanze utile, specie in quelle località in cui la connessione è più debole.
LA PASSWORD SIA SICURA – Anche lontano da casa, la sicurezza è importante: sia per Facebook che per Instagram è importante scegliere una password sicura e difficile da indovinare, in modo da evitare che qualcun altro possa accedere al tuo profilo.
AUTENTICAZIONE A DUE FATTORI – Tra le misure previste da Instagram per garantire la sicurezza, c’è l’autenticazione a due fattori, per rendere più difficile l’accesso al proprio profilo da parte di persone indesiderate grazie a un codice a 6 cifre richiesto ogni volta che si fa log-in da un nuovo dispositivo.
CODICE DI SICUREZZA – Anche su Facebook si può rendere il profilo a prova di intrusi, impostando un codice di sicurezza che si riceverà direttamente sul cellulare nel momento in cui si accede all’account da un device sconosciuto.
FILTRO AI COMMENTI – Per non preoccuparsi di commenti indesiderati su Instagram mentre si è in viaggio, si può impostare un filtro ai commenti che contengono una lista personalizzabile di parole, frasi, hashtag ed emoji. E se ci sono dei momenti in cui si desidera che nessuno commenti, si possono disattivare su qualsiasi post.
IMPOSTAZIONI DI PRIVACY – E’ importante controllare cosa gli estranei possono visualizzare sul proprio profilo Facebook e chi può cercarci sulla piattaforma, grazie alle impostazioni sulla privacy. Per aumentare la privacy su Instagram si può scegliere di avere un profilo privato, approvando i nuovi follower.
PENSARE ALLE INFO DA CONDIVIDERE – Su Instagram, anche se i post sono privati, il profilo è pubblico, e tutti possono vedere l’immagine iniziale, il nome utente e la biografia. Dal momento che si possono aggiungere fino a 10 righe di testo su di sé, è utile pensare bene al tipo di informazioni che si vogliono condividere in questa sezione.
CONTROLLA I CONTENUTI – Se non ci si piace nelle foto in cui gli amici ci taggano, Facebook dà la possibilità di controllare i contenuti prima che questi compaiano sul profilo, tramite la sezione Privacy delle impostazioni. Allo stesso modo, su Instagram e su Facebook, se in una foto che si sta pubblicando è presente un’altra persona, ci si deve assicurare che non abbia problemi se viene condivisa o taggata.
GEOLOCALIZZATI SEMPRE? – Sia su Instagram che su Facebook si possono geolocalizzare i post: la tentazione è tanta, specialmente quando ci si trova in luoghi da sogno, ma, per ogni contenuto condiviso, è determinante pensare se davvero si vuole che gli altri sappiano dove è stato scattato.

Ti potrebbero interessare anche:

Scontro Pm a Milano, tramonta l'ipotesi di Venezia per Robledo
Palermo, arrestato il presidente della Camera di Commercio mentre intasca una mazzetta da centomila ...
TERRORISMO/ Assisi blindata, controlli con metal detector per il concerto di Muti
Val Badia, bimbo di 9 anni cade dalla seggiovia. E' grave
Canone Rai, ecco come certificare per non pagare
Si lancia da balcone con figlio tre anni



wordpress stat