| categoria: Dall'interno

Mafia: colpo al clan di Brancaccio, 34 arresti

DICIASSETTENNE UCCISA A PALERMO, FERITA SORELLA DI 18 ANNI La Polizia e la Guardia di Finanza di Palermo, eseguendo un provvedimento emesso dal Gip nell’ambito di indagini della Direzione Distrettuale Antimafia, stanno procedendo, in Sicilia, Toscana, Lazio, Puglia, Emilia Romagna e Liguria, all’esecuzione di 34 misure cautelari nei confronti di mafiosi della cosca di Brancaccio e loro complici e al sequestro di numerose aziende, per un valore complessivo di circa 60 milioni di euro. Tra gli arrestati c’è Pietro Tagliavia, capo del mandamento mafioso di Brancaccio e della famiglia di ”Corso dei Mille”, attualmente ai domiciliari. Le indagini, eseguite dalla Squadra Mobile e dal Gico del Nucleo di Polizia Tributaria di Palermo, hanno consentito di fare luce su episodi di minacce, danneggiamento, estorsione, furto e detenzione illegale di armi da parte di esponenti della cosca di Brancaccio e di ricostruire l’organigramma delle famiglie mafiose che appartengono al mandamento, definendo ruoli e competenze di ciascuno e individuando i capi. L’inchiesta ha svelato il controllo, da parte della mafia, di un gruppo imprenditoriale che opera in diverse regioni, tra le quali Sicilia e Toscana. Polizia e Guardia di Finanza stanno sequestrando veicoli e autoveicoli utilizzati per la commissione dei reati contestati e aziende riconducibili ai mafiosi arrestati

Ti potrebbero interessare anche:

SCUOLA/Sui 140 mila precari la Corte di Giustizia europea prende tempo, l’Italia ne approfitti
Maltempo, settantamila famiglie senz'acqua o senza luce, ancora pioggia e neve a Sud
Assenteismo Sanremo, licenziato il "vigile in mutande"
Svincoli videosorvegliati e Autovelox mobili a breve su E45
Torino, tso tragico: quattro condanne
Cortina da tutto esaurito, addio S.Moritz



wordpress stat