| categoria: Roma e Lazio

Referendum Atac: prosegue raccolta firme. I Radicali: “Impresa possibile”

183409903-86a0a907-5b4a-4740-a34c-3223ff8a7240Continua la raccolta firme dei Radicali Italiani per il referendum “Mobilitiamo Roma” sulla messa a gara del trasporto pubblico locale e contro il monopolio di Atac. La mobilitazione è ormai “permanente”, come ha spiegato Emma Bonino, chiamando a raccolta nella Capitale militanti e volontari da tutta Italia perché diano una mano ai gazebo in questi ultimi 20 giorni di campagna. La stessa Bonino ha raccolto le firme seduta al banchetto di largo di Torre Argentina. Le sottoscrizioni, spiegano i Radicali, sono in aumento: “I cittadini hanno capito il valore di questo referendum, ormai sono loro che vengono a cercare i nostri gazebo. Le firme ci sono, bisogna solo riuscire prenderle”, assicurano il segretario di Radicali Italiani, Riccardo Magi, e quello di Radicali Roma, Alessandro Capriccioli, che stanno cercando di coinvolgere le forze politiche favorevoli alla campagna: dalla Lista Marchini ad alcuni circoli del Partito democratico che sabato hanno raccolto le firme con Roberto Giachetti, vicepresidente della Camera e consigliere comunale capitolino. “Siamo quasi a 20mila firme. A questo punto possiamo dire che il traguardo delle 29mila è davvero possibile. Insieme possiamo conquistare un’occasione di partecipazione popolare e di cambiamento per la Capitale, a partire da un settore, come quello della mobilità, determinante per la qualità della vita dei cittadini. Il tempo è poco, serve l’impegno di tutti”, hanno concluso Magi e Capriccioli.

Ti potrebbero interessare anche:

Ubriaco a petto nudo nella fontana di piazza Navona, contravvenzione di 516 euro
Cantone: mi devo ricredere, controlli per il Giubileo più complicati che per l'Expo
Il Tar blocca il concorsone per i vigili
Anticorruzione: oltre 90% appalti Atac senza gara
Ferrari e petali al funerale del Casamonica
LAZIO: ESPULSIONE CONSIGLIERA 'RIBELLÈ, È CAOS IN FI



wordpress stat