| categoria: società

Estate 2017, la borsa frigo, da cult a oggetto bandito?

240c44a19558995af0d5e5950413964cAd Alassio e in altre spiagge è scattato il divieto. Ma in città fa chic
Da simbolo della vacanza a oggetto bandito. E’ ormai sotto accusa in molte spiagge italiane la ‘mitica’ borsa frigo che ha contenuto viveri (essenziali e soprattutto non) di intere generazioni di bagnanti. Complice un alto tasso di inciviltà che con l’oggetto termico ha poco in comune, è diventata simbolo di un certo tipo di turismo, quello del pranzo completo fai-da-te non sempre in linea con le basilari regole dello ‘stare insieme’ in spiaggia. L’esempio arriva dalla cronaca di qualche giorno fa quando in poche ore è diventato virale un video girato da Milena Porcu sulla spiaggia di Porto Pino e postato sulla sua pagina Facebook. Con una memorabile ‘cazziata’ di un sardo indignato dopo che una mamma ha prepato una insalata di riso in spiaggia gettando poi l’olio della scatoletta di tonno in mare e seppellendo la lattina nella sabbia.

“Torni a casa sua – le intima il sardo indignato guadagnandosi l’applauso dei bagnanti – Di turisti così non ne abbiamo bisogno, ha capito? Abbiamo bisogno di turisti rispettosi dell’ambiente… Cosa sta insegnando ai suoi figli?”.

Al di là dei casi limite, comunque, è un dato di fatto che diverse spiagge abbiano scelto di mettere al bando borse frigo e oggetti ingombranti. Arrivando addirittura a chiedere ai più recalcitranti di lasciarli all’ingresso. E’ il caso di Alassio e di altri comuni del Savonese che, in accordo con la prefettura, hanno emanato ordinanze per vietare l’ingresso in spiaggia di fornelli e tende, così come l’abbandono delle bottiglie di vetro.

Elettrica, rigida, termica la borsa frigo per anni fedele compagna di pranzi al mare, sembrerebbe vivere nell’estate 2017 momenti critici proprio lì, su quegli arenili dove ha avuto un posto sotto l’ombrellone prioritario rispetto al resto della famiglia, mentre è ormai assolutamente accettata in città e negli ambienti di lavoro dove al contrario anni fa era davvero bandita.

Ormai, colorata, super divisa con reparti separati per bibite e frutta, ma in dimensioni urban, è invece accessorio fedele per le ‘schiscette’, ossia il pranzo in ufficio, con contenitori ripieni di insalate, pasta fredda e qualunque altro cibo che in passato si osava solo portare in spiaggia. Le mode si aggiornano, quest’anno va così.

Ti potrebbero interessare anche:

Bon ton da spiaggia, quello che non sopportiamo dai vicini di ombrellone
Siamo un popolo di “bulli? L'Aied Roma lancia un sondaggio
Su web giovani non distinguono news vere
Bimbi più aggressivi se troppo coinvolti da super-eroi
Cosa regalare a San Valentino? I 5 doni per lei e per lui, i gioielli al top
Scarsa conoscenza dell'inglese, per 40% italiani ha fatto perdere opportunità di lavoro



wordpress stat