| categoria: turismo

Grandi Giardini Italiani compie 20 anni

giardini isole borromeeNel network 125 parchi, ora anche Borromee e Torcrescenza a Roma

Grandi Giardini Italiani, l’impresa culturale fondata da Judith Wade che riunisce i più bei giardini italiani visitabili, festeggia quest’anno i 20 anni di attività.
Il network è nato nel 1997 con 12 giardini e 200.000 visitatori e oggi conta oltre otto milioni di persone l’anno che visitano i Grandi Giardini Italiani e 125 giardini in 12 regioni, di proprietà sia privata che pubblica. Un nuovo trend turistico in crescita: i viaggiatori, stranieri e italiani, sono sempre più interessati alle bellezze paesaggistiche e ambientali. Il cosiddetto Horticultural Tourism rappresenta uno dei turismi italiani più qualificanti per il Paese: è ambientale, è paesaggistico ed è culturale.
A conferma della grande importanza che il cosiddetto turismo del verde e dei giardini sta portando nell’ambito dell’economia del turismo, a luglio entrano 5 nuovi parchi nel network di Grandi Giardini: sul Lago Maggiore Isola Bella, Isola Madre, Rocca di Angera e il Parco di Villa Pallavicino e il Castello di Torcrescenza a Roma.

Ti potrebbero interessare anche:

Itinerari alla scoperta dei luoghi di Napoleone Bonaparte
Montagna, enogastronomia e sagre aspettando la stagione dello sci
Rinasce a Padova lo storico caffè Pedrocchi
Sardegna, la torre dell'acqua diventa un museo
Terme aperte in Emilia-Romagna, arriva la Notte Celeste
SICILIA/“Le Vie dei Tesori”: l'Isola diventa un museo diffuso



wordpress stat