| categoria: turismo

Grandi Giardini Italiani compie 20 anni

giardini isole borromeeNel network 125 parchi, ora anche Borromee e Torcrescenza a Roma

Grandi Giardini Italiani, l’impresa culturale fondata da Judith Wade che riunisce i più bei giardini italiani visitabili, festeggia quest’anno i 20 anni di attività.
Il network è nato nel 1997 con 12 giardini e 200.000 visitatori e oggi conta oltre otto milioni di persone l’anno che visitano i Grandi Giardini Italiani e 125 giardini in 12 regioni, di proprietà sia privata che pubblica. Un nuovo trend turistico in crescita: i viaggiatori, stranieri e italiani, sono sempre più interessati alle bellezze paesaggistiche e ambientali. Il cosiddetto Horticultural Tourism rappresenta uno dei turismi italiani più qualificanti per il Paese: è ambientale, è paesaggistico ed è culturale.
A conferma della grande importanza che il cosiddetto turismo del verde e dei giardini sta portando nell’ambito dell’economia del turismo, a luglio entrano 5 nuovi parchi nel network di Grandi Giardini: sul Lago Maggiore Isola Bella, Isola Madre, Rocca di Angera e il Parco di Villa Pallavicino e il Castello di Torcrescenza a Roma.

Ti potrebbero interessare anche:

Palazzi e catacombe, tornano le Giornate di Primavera del Fai
IN VIAGGIO/ 2 - Per un buon piatto a Venezia
Dubrovink, troppi turisti, la perla croata introduce il numero chiuso
Cicloturismo, in Emilia Romagna via ad 'Agricycle'
Dal Satiro ai Malavoglia, in Sicilia alla scoperta dei borghi marinari
Amatrice, Ischia, Marche, rinasciamo dopo il sisma



wordpress stat