| categoria: Dall'interno, In breve

QUI VITERBO/ Si mette in moto la macchina di Santa Rosa

di WANDA CHERUBINI-

VITERBO- Manca un mese esatto al tanto atteso trasporto del 3 settembre della Macchina di S. Rosa “Gloria” del suo ideatore Raffaele Ascenzi. Il ponteggio su piazza San Sisto, dove partirà alle ore 21 la Macchina, è in fase di conclusione e poi ci saranno questi giorni di agosto per il montaggio della Macchina e le immancabili prove luci. Intanto, i facchini di S. Rosa, motore umano senza i quali la Macchina non potrebbe sfilare per le vie abbuiate di Viterbo, si stanno preparando, godendosi le meritate ferie prima dello sforzo del 3 settembre. Il presidente del Sodalizio dei facchini Massimo Mecarini, tornato dalla vacanza estiva, ci informa: “Dal 22 al 25 agosto si terranno le cene in piazza San Lorenzo con i facchini, il cui ricavato andrà, come ogni anno in beneficenza. Dobbiamo ancora stabilire quest’anno a chi destineremo il ricavato. Abbiamo sempre molte richieste e cercheremo di soddisfare tutti”. Mecarini poi, sottolinea come quest’anno si ricorda il 50esimo anniversario del fermo di “Volo d’Angeli”. “Vorremmo realizzare qualcosa di importante per ricordarlo degnamente – ha proseguito il presidente del Sodalizio – Ancora non abbiamo definito cosa fare, ma pensavamo di richiamare i facchini che nel 1967 furono gli attori di quel trasporto”.

Per quanto riguarda la formazione di quest’anno, infine, non ci dovrebbero essere sostanziali novità. Nessun nuovo facchino è stato preso quest’anno. “Martedì prossimo ci saranno le prove di recupero per chi è stato male – ha annunciato Mecarini – poi procederemo a stilare la formazione che porterà quest’anno la Macchina di S. Rosa, ma non prevediamo molti spostamenti. Grosso modo sarà quella dello scorso anno, ormai consolidata”.

Per quanto riguarda il tragitto che, come lo scorso anno, prevederà anche il passaggio straordinario su via Marconi, Mecarini precisa: “Servirà a decongestionare i punti nevralgici, visto che si prevede una grande affluenza di gente, cadendo il 3 settembre di domenica- Il percorso ormai lo conosciamo, sappiamo quali sono le criticità. Speriamo solo che il 3 settembre non ci sia il caldo di questi giorni!”.

Infine, Mecarini annuncia la riunione con le autorità dove verrà stilata la tabella di marcia, lo scorso anno rispettata al minuto. “Cercheremo di partire alle ore 21 in punto – afferma il presidente del Sodalizio – Lo scorso anno siamo riusciti a finire il trasporto alle ore 23,57. Vedremo di essere puntuali anche quest’anno”.

Ti potrebbero interessare anche:

Papa Francesco e la posizione della Chiesa sulle Unioni Civili
GAZA/ Il braccio armato di Hamas, non sappiamo nulla del soldato israeliano
Denunciati 36 piloti, truffa allo stato per 7,5milioni di euro
USB/ Il 13 novembre sciopero nazionale alla Fondazione Don Gnocchi
Grave bambina ustionata da pentola di acqua calda
Salvini, cinque milioni ai rom? Soldi buttati, serve la ruspa



wordpress stat