| categoria: Roma e Lazio

Atac, un uomo solo al comando: Simioni diventa anche Dg

550x189x2613678_2107_paolo_simioni_jpg_pagespeed_ic_xhqOMuEGwFSvolta ad Atac: il consiglio d’amministrazione ha nominato Paolo Simioni, attuale amministratore delegato e presidente della municipalizzata, direttore generale dell’azienda. Non solo la municipalizzata ha anche nominato Carlo Felice Giampaolino come esperto che supporterà la società nel complesso processo di ristrutturazione e rilancio aziendale. Simioni, braccio destro dell’assessore Massimo Colomban, prende dunque il posto di Bruno Rota, dimissionario.

Ma questa nomina è accompagnata dalla polemiche e critiche. Attacca Ignazio Cozzoli di Direzione Italia: «Ha dovuto rinunciare ai 240.000 euro annui che percepiva e deve ora accontentarsi dei 79.000 euro annui che percepiva Fantasia (purtroppo decurtati del 30 % come prevede la norma per le aziende che da tre esercizi sono in perdita ed ATAC rientra in questa categoria senza dubbio). Quindi la botta di genialità: farsi assumere come direttore generale, ipotesi su cui la struttura starebbe lavorando febbrilmente nella vana ricerca di un consulente che gli dica che ciò è possibile». Per Il partito di Fitto e per il Pd la nomina non è regolare perché non è passata da un bando pubblico. E già sono pronte le denunce all’Anac e alla Corte dei Conti.

Atac in una nota spiega: «Il consiglio, per ragioni di efficienza e efficacia, e per la necessità di non frammentazione e responsabilità aziendali, in vista soprattutto dell’importante percorso di ristrutturazione avviato, e per consentire un risparmio di costi, ha inoltre deciso, anche per ragioni d’urgenza, di non individuare all’esterno il direttore generale, affidando tale carica al Presidente/AD, che ha rinunciato ai compensi previsti per l’incarico amministrativo, il tutto nel pieno rispetto delle normative vigenti».

Attacca Claudio De Francesco, segretario regionale della Faisa Confail: «Oramai non ci meraviglia più niente con questa nomina si consacrano i vecchi proverbi ossia quello milanese faccio tutto mi , tanto la con l’azienda che va a picco la colpa è solo dei lavoratori , basta con questo scempio».

«Che fine ha fatto la trasparenza dei grillini? Addirittura il neo Ad Simioni si autoassume e diventa Direttore generale. Come Fdi presenteremo esposti nelle sedi opportune, dai 5 Stelle poltronite senza fondo», commenta Fabrizio Ghera capogruppo di Fdi-An in Campidoglio.

Ti potrebbero interessare anche:

Qualcuno ha dato fuoco ai due sbandati nel sottopasso di Corso Italia?
Lettera firmata BR indirizzata a Nicola Zingaretti
Sciopero mezzi pubblici Roma Atac Venerdi 17 Aprile 2015, orari stop metro, bus, tram
Vandali in azione, chiusa per 40 minuti la stazione metro Ottaviano
Meloni in campo ma il cav non fa dietrofront. Centrodestra in panne
Roma brucia ancora, per tutta la giornata incendi ovunque



wordpress stat