| categoria: economia

Sciopero Province e Città metropolitane

CRISI: SARDEGNA IN PIAZZA, FISCHI CONTRO GOVERNO
Intera giornata 6 ottobre,estrema difficoltà. Garantiti servizi minimi

I dipendenti delle Province e delle Città metropolitane sono pronti a incrociare le braccia. I sindacati del pubblico impiego di Cgil, Cisl e Uil hanno infatti proclamato per il 6 ottobre lo sciopero nazionale per l’intera giornata di tutto il personale. I sindacati avevano già avviato la mobilitazione, denunciando una “situazione di estrema difficoltà” degli enti e chiedendo “risorse” per “consentire l’erogazione dei servizi fondamentali e tutelare i diritti dei lavoratori”.Il ministero assicura che saranno comunque garantiti i servizi

Ti potrebbero interessare anche:

Produzione industriale -4,6%, e' il 20/mo calo consecutivo
Draghi: la ripresa c'è ma è debole, inflazione bassa
Telecom nel mirino dei fondi arabi, voci su offerta di 7,5 miliardi
Atene: piano con la mediazione Ocse per convincere la Ue. Berlino frena
Lavoro, con la crisi persi 522mila posti autonomi
Alitalia: nel piano 2000 esuberi tra il personale di terra. Sciopero il 5 Aprile



wordpress stat