| categoria: sport

VAR PROTAGONISTA A FERRARA,ALLA FINE VINCE SPAL

Tre a due della Spal all’Udinese in una gara spettacolare allo stadio Paolo Mazza, la prima casalinga in serie A della squadra di Ferrara dopo 49 anni. Va subito detto che grande protagonista è stato il Var, decisivo in due occasioni: per concedere il gol di Lazzari ai padroni di casa e per concedere il rigore del 2-2 agli ospiti, trasformato da Thereau. L’arbitro Valeri ha infatti voluto visionare il contatto Vaisanen-Lasagna, prima di indicare che bisognava calciare dal dischetto. Partenza con una lunga fase di studio su ambo i fronti e succede poco o nulla fino al quarto d’ora con l’Udinese che raccoglie solamente tre calci d’angolo ma non crea pericoli dalle parti di Gomis. Al 19′ bella azione della Spal sulla destra con combinazione in velocità tra Schiattarella e Lazzari sul cui cross dalla destra Scuffet anticipa l’accorrente Borriello. La Spal preme e al 25′ passa in vantaggio, a centrocampo c’è uno scontro tra Mora e Halfredsson, il biancazzurro da terra riesce a servire Borriello al limite dell’area, la sua prima conclusione è ribattura da Danilo, la palla rimane lì e Borriello è il più lesto di tutti ad arrivare e infila Scuffet con un tiro sul palo lontano. La Spal insiste e al 27′ una conclusione da fuori area di Schiattarella esce di poco sul fondo. Udinese pericolosa al 36′ con la conclusione dal limite di De Paul, respinta nell’area piccola spallina da Schiattarella e al 38′ ma la conclusione dello stesso finisce alta sopra la traversa. Nella ripresa Del Neri toglie Samir e inserisce Pezzella. La Spal parte bene e al quarto Mora esce palla a terra con un’azione spettacolare, serve Floccari che imbecca Borriello la cui conclusione questa volta va di poco sul fondo. La Spal continua a spingere e trova il raddoppio con Lazzari dopo una rete che è stata concessa consultando il Var. Grande azione di Vaisanen dalle retrovie, che serve Floccari che la dà a Borriello, nasce una mischia a centro area, il più lesto ad arrivare è Lazzari che insacca. Il guardalinee aveva sbandierato il fuorigioco, si consulta il Var e dopo 4 minuti viene convalidato il gol di Lazzari. 2-0 Spal. Al 17′ la Spal potrebbe triplicare ma la conclusione di Viviani sfiora il palo. Scuffet decisivo anche al 22′ quando salva su Floccari che si è presentato da solo davanti a lui. L’Udinese all’improvviso accorcia le distanze al 27′ quando da calcio d’angolo di Pezzella arriva Nuytinck che colpisce di testa imparabilmente per Gomis. La Spal sembra controllare la gara quando al 41′ c’è un contatto sospetto a centro area della Spal tra Vaisanen e Lasagna. L’arbitro Valeri torna a consultare il Var e concede il rigore ai friulani che Thereau segna con un bolide sotto la traversa. Quando sembra finire in parità Rizzo da poco entrato al 49′ trova il tiro a giro nell’angolino e batte imparabilmente Scuffet nel tripudio del Paolo Mazza

Ti potrebbero interessare anche:

IL PUNTO/Europei: Fede-Tania-Francesca, l'oro azzurro è donna
Neymar illude il Barca, poi il Real cala il tris
Fiorentina show, asfalfa la Samp e torna in vetta
AUTO: ZANARDI VINCE GARA GT AL MUGELLO
Bologna Milan 0-1, decide un gol di Pasalic
Verona aggredito ad Avellino. Luca Toni: 'Accerchiati, i vigili si sono girati dall'altra parte'



wordpress stat