| categoria: politica

TERREMOTO: VIA LIBERA EUROPARLAMENTO A 1,2 MILIARDI PER LA RICOSTRUZIONE

La Commissione Bilancio dell’Europarlamento ha approvato la maggior mobilitazione di sempre di risorse del Fondo di Solidarietà dell’Ue, 1,2 mld di euro, per assistere l’Italia nel mitigare i danni dei terremoti che hanno colpito il Centro tra agosto 2016 e gennaio 2017. «Questo voto – afferma il relatore Giovanni La Via (Ppe) – manda un forte segnale dal Parlamento Europeo all’Italia, un segno di aiuto concreto: 1,2 mld di fondi per sostenere la ricostruzione dopo i terremoti che hanno colpito le regioni di Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria». Con un iter accelerato» e «il voto compatto della Commissione per i bilanci», il Parlamento europeo ha fatto il primo passo per sbloccare «la somma fino ad oggi più alta a valere sul Fondo di Solidarietà dell’Ue. Un’unica tranche, di circa 1,2 miliardi di euro per la ricostruzione in Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, che hanno subito danni enormi a seguito delle scosse sismiche che si sono verificate tra l’agosto del 2016 e il gennaio del 2017», ha dichiarato il relatore Giovanni La Via. A beneficiare dell’intervento sarà anche la Basilica di San Benedetto, a Norcia, puntualizza La Via in una nota, e aggiunge: «questa somma sarà utilizzata anche per coprire i costi derivanti dalla prestazione dei servizi di emergenza e degli alloggi temporanei». «Un’operazione di questo tipo, eccezionale per le modalità e l’entità dello stanziamento – continua l’europarlamentare – è anche una forte risposta a un certo euroscetticismo, è il sintomo che l’Europa c’è e funziona, si tratta di una mobilitazione all’unisono, segno di solidarietà e vicinanza». La somma di 1,2 miliardi proviene dalla cifra residua del Fondo di Solidarietà Ue per il 2016, quella inutilizzata del 2017 (500 milioni) e un anticipo sul 2018 (300 milioni).

Ti potrebbero interessare anche:

Toto-ministri, le ultime: dentro Amato, D'Alema, Fassina, Franceschini, Carfagna, Gerlmini, Frattini...
Renzi si prepara, via il Cav, dettiamo la nuova agenda al governo
RAI/ Sindacati in allarme, azienda a rischio con il blocco dei ricavi del canone
Ecco le pensioni degli ex politici. Niente male
Lampedusa boccia il sindaco dei migranti, Nicolini out
VERSO SVOLTA M5S SU LISTE CIVICHE, ANCHE 'FALCHÌ CONVERGONO



wordpress stat