| categoria: Venezia

Venezia, 15 vittorie nella Regata Storica: il record dei cugini imbattibili

8823656-kMNI-U43360792738310x8B-1224x916@Corriere-Web-Sezioni-593x443Entrano nella leggenda. Mai nella Regata storica di Venezia, la più famosa di tutte le regate lagunari, qualcuno aveva raggiunto le 15 vittorie. Ce l’hanno fatta l’altro ieri i cugini Igor e Rudi Vignotto, superando nomi del passato che hanno fatto la storia della voga alla veneta: Sergio Tagliapietra, detto «Ciaci», Bepi Fongher , Albino Dei Rossi detto «Strigheta» e Gianfranco Vianello detto «Crea». I cugini pigliatutto ora sono un passo avanti. Hanno vinto per distacco la regata dei gondolini, le «Ferrari del remo», filanti imbarcazioni con due vogatori sulle quali tenere l’equilibrio è un’arte raffinata. Il loro gondolino color celeste ha tenuto la testa per tutta la gara, dalla partenza in Bacino di San Marco all’arrivo in Canal Grande.
“A Sant’Erasmo, la nostra isola, oggi 700 anime, quando impari a camminare impari anche a vogare. Non ci sono le auto, ti muovi in barca, vai a pescare, a nuotare, tutto in barca», racconta Igor . I cugini sono figli di sette fratelli, tutti maschi. Vogano insieme fin da bambini. Rudi, 48 anni, è il poppiere, Igor, 47, voga in prua. La voga è una questione di famiglia. La moglie di Rudi, Luisella Schiavon, è «regina del remo» e ha vinto 6 volte la Regata storica al femminile. Ora è tornata a gareggiare con la figlia Lara. Il suocero Giuseppe è stato un campione. «Se ho un desiderio — aggiunge Rudi — è quello di gareggiare con mio figlio Mattia, 19 anni, che ieri ha vinto la regata dei giovanissimi».

Per un giorno di gloria, con 100 mila spettatori lungo il Canal Grande e diretta tv, i cugini devono allenarsi duramente tutto l’anno. Alle 6 del mattino la sveglia, ogni giorno un’ora e mezza di voga. «Ma con le regate non vivi — commenta Igor —: ieri il premio è stato di 1.995 euro, un’inezia se rapportato ai sacrifici per allenarsi». Così entrambi fanno i gondolieri. «Da bambino però lo sport che praticavo era il ciclismo — dice Igor —: ero forte. Ma l’isola di Sant’Erasmo non aveva strade asfaltate per allenarsi, le trasferte in terraferma costavano, così mi sono dedicato alla voga». Prima vittoria dei due a 9 e 10 anni. E, dal 1991, 26 partecipazioni alla Regata storica, con 15 vittorie. Il segreto? «A 18 anni abbiamo cambiato tecnica di voga — spiega Igor — e lo dobbiamo a un maestro di Kung Fu che ci insegnò a spingere il remo in modo più redditizio».

Ai Vignotto manca ancora la consacrazione di «re del remo», perché per ottenerla servono 5 vittorie consecutive e per tre volte c’è stato un avversario che ha messo il palo tra le ruote. Infuocate le litigate della coppia con Giampaolo D’Este, altro grande campione («eppure una volta eravamo amici… ») come quando nel 2007 dovette mettersi di mezzo il sindaco Massimo Cacciari a calmare gli animi dopo che Igor, in disaccordo con i giudici, gettò in acqua la bandiera bianca che spetta ai secondi arrivati, davanti a tutte le autorità. E nel 2012, alla Regata di Burano, i Vignotto litigarono pure tra loro con Igor che durante la gara abbandonò la gondola rossa salendo su un barchino. «Fu solo un episodio», si affretta ad aggiungere Rudi. Grandi campioni, ma anche dispiaciuti nel vedere il degrado di Venezia. «Per me è difficile che si torni indietro, ma andando avanti così la città muore, senza più abitanti e con le case sfitte del Comune che invece si potrebbero restaurare e dare ai residenti». E le grandi navi? «Sono come un elefante in una cristalleria ma il moto ondoso continuo creato da centinaia di taxi e vaporetti è molto peggio».

Ti potrebbero interessare anche:

Expo 2015, con le ville venete la Regione promuove il territorio
VENEZIA/ Fontego dei tedeschi, vincono i Benetton. Legittimo realizzare il mega store
Bassa marea da record a Venezia, città poco navigabile
VENEZIA/ Emergenza al Petrolchimico: blocco dell'impianto alla Versalis, fumo nero
Pino Donaggio premiato come "veneziano dell'anno 2016"
Separazione tra Venezia e Mestre,il Comune contro la Regione



wordpress stat