| categoria: litorale

Notte di fuoco a Sperlonga: collina avvolta dalle fiamme e abitazioni in pericolo. A Fondi evacuato il camping “Le Dune”

550x189x3230818_0911_img_20170910_wa0012_jpg_pagespeed_ic_Kd2Fyo_4ARRaid di fine estate per chiudere la stagione degli incendi più disastrosa di tutti i tempi nel sud pontino. Ieri notte, approfittando del forte vento che avrebbe causato danni enormi a fronte di poco impegno, i piromani si sono letteralmente scatenati appiccando in contemporanea moltissimi roghi diversi. Il più vasto e allo stesso tempo preoccupante si è registrato a Sperlonga dove è stata data alle fiamme un’intera collina. Due distinti roghi, divampati all’inizio e alla fine di via Valle Vespa, si sono uniti a causa del fortissimo vento e hanno trasformato il versante collinare in un unico inferno di fuoco. Paura, proprio come era accaduto alla fine dell’estate del 2014, per moltissime abitazioni lambite dalle fiamme salvate solo grazie all’irriducibile determinazione dei vigili del fuoco e dei volontari della Croce d’Oro Sud Pontino. L’incendio, arrivato praticamente fino a Villa Prato, alle 9 non era ancora stato completamente domato tant’è che questa mattina Sperlonga si è svegliata completamente avvolta da una nuvola di fumo. Sull’origine dolosa di quanto accaduto non c’è dubbio: alcuni testimoni avrebbero anche visto uno dei piromani fuggire in lontananza.

Contemporaneamente un rogo ha interessato le aree incolte nei pressi di via Diversivo Acquachiara a Fondi. Spegnerlo è toccato agli uomini della protezione civile Città di Fondi con mezzi di fortuna in quanto tutte le squadre dei vigili del fuoco erano impegnate su altri fronti. L’episodio più grave si è però registrato questa mattina quando è stato necessario evacuare il camping “Le Dune” per un altro pericolossissimo incendio divampato a Capratica. Le fiamme, partite dal lato opposto rispetto al rogo che nei giorni scorsi ha lambito l’abitazione dell’assessore Spagnardi, è velocemente arrivato fino alla zona riservata ai bungalow mettendo in pericolo gli ospiti della struttura ricettiva.

Ti potrebbero interessare anche:

OSTIA/Gita sul Tevere senza scavi
Ostia, i balneari frenano: i varchi?Li abbiamo aperti spontaneamente
LITORALE/ Capitaneria allertata per il petrolio, ma è "invasione" di meduse
Grandi nomi nella città delle dune Giovanni Caccamo, una voce per “Sabaudia in passerella"
Sabaudia, l'albergo in piazza lo salva il governo
Si dimette il sindaco di Ardea, "manca la sintesi politica"



wordpress stat