| categoria: sanità Lazio

LA MAPPA DEL POTERE/ L’affare Polimeni resta un mistero, parcheggiato in attesa di altro?

Naviga a fari spenti, il governatore Zingaretti, difficile intercettarne le mosse. Pare che si stia interessando dell’aggiornamento/modifica della legge elettorale regionale, in questo momento, per modellarla a suo uso e consumo, naturalmente. E la sanità? Oltre ad un invito alle Asl accelerare sulla questione dei precari si lavora solo sottotraccia. Polimeni è entrato al Policlinico Umberto I in modo poco chiaro , con un incarico a 60 giorni. Per fare che cosa? Per tamponare un buco? Pare strano, non ha senso. Per vedere l’effetto che fa in vista di una conferma? Per fare un favore a qualcuno? Ecco, pare che il nuovo commissario straordinario dell’Umberto I, quello che aveva scansato, rifiutato a suo tempo la poltrona di Rieti, sia un “raccomandato”. E in modo piuttosto autorevole. Quindi Zinga avrebbe preso tempo, parcheggiando l’italo-americano in salsa toscana (significa qualcosa?) nel primo posto libero in attesa degli eventi. Magari potrebbe finire al posto di Panella (che non piace a molti) in Regione.Ma si può governare così….?

LE PAGELLE/


Polimeni – Policlinico Umberto I – voto n.c .

C’è, è nominato, ma fisicamente non si vede. Nel sito del Policlinico la direzione è coperta dal FF Gerli, contemporaneamente direttore amministrativo. Lui ha preso possesso della sua scrivania solo in questi giorni
Frittelli – Policlinico Tor Vergata – voto 7
Compare raramente sugli schermi, tutto funziona correttamente, c’è qualche ruggine, qualche polemica velata ma nulla di eclatante. Il Pronto Soccorso ha qualche nervosismo di troppo, ma è fisiologico
Mostarda – Asl Roma 6 – voto 7
Deve dare il meglio di sé, sottoposto a un fuoco incrociato di problemi, l’antrace da una parte e i due-tre casi di febbre Chikungunya ad Anzio. Tutto insieme, contemporaneamente, anche se si tratta di eventi scollegati tra loro. Se la cava egregiamente.
Casati – Asl Latina – voto 6
Paga per colpe non sue, ed è assediato dai problemi. Dicono che i primari del Goretti stanno per emigrare in massa. Vero, falso? Intanto si vive e si lavora male
Quintavalle – Asl Roma 4 – voto 7
Ha lavorato bene sui vaccini, il 90% del problema da quel punto di vista è risolto. Si vede che è un operativo, ma per governare una Asl serve anche una spiccata attitudine alla politica
Ripa di Meana – Ifo – voto 4
Tutto come la settimana scorsa, continua ad essere interessato più a discorsi di respiro nazionale che alla complessa realtà dell’Ifo. Si continua a parlare di un suo ritorno anticipato al nord. Ma forse è voce messa in circolo dai suoi tanti avversari.

Legato – Asl Roma 3 – voto 4
Riesce a farsi pizzicare anche per la cattiva gestione dei bagni chimici sul lungomare di Ostia. Lui non c’entra, ma è come se fosse.
D’INNOCENZO – Asl Rieti – 6
IL commissario arranca un po’ . E la voce che si stia lavorando per un accorpamento tecnico Rieti-Viterbo non le fa certo piacere, dicono.
Donetti –Asl Viterbo – voto 7
Tutto bene, tra le poche scelte azzeccate della gestione Zingaretti. Scivola disinvoltamente tra i problemi
Talese – Roma 1 – Voto 6
E’ una Asl difficile, e c’è sempre qualche grana. Giudiziaria, in questo momento. Arresti. Indagini. In questo caso il Dg si deve muovere con cautela.
Macchitella – Asl Frosinone – voto 4
Lo dicono i sindacati., c’è il caos amministrativo. Raramente un commissario straordinario, chiamato per mettere ordine , è riuscito a complicare ulteriormente le cose.
De Grassi – Asl Roma 2 – Voto 7
Se la cava con i vaccini in un momento di grande confusione . Ma si capisce che vuole restare in sella il più a lungo possibile
De Salazar – Asl Roma 5 – voto 7
Fermo, immobile. Non è il momento di farsi notare se non per azioni meritorie e ad alto tasso di buona sanità. E lui è ligio alle consegne
D’Alba – San Camillo – voto 4
Miracolosamente calma piatta. In tutti i sensi. Lui tiene leggerissimo il piede sull’acceleratore. Timoroso di andare fuori giri
Corradi – Ares 118 – Voto 4
Imbarazzante. L’azienda è piena di problemi ed ha una lunga coda di processi in stand by. Ci si asperebbe una attività frenetica. Invece niente
Branca – Spallanzani – voto 6
Dovrebbe essere il momento dello Spallanzani, dopo il morbillo la malaria e chissà cos’altro. Ma c’è qualcosa che impedisce che l’occasione sia colta.
Coiro – S.Giovanni Addolorata – voto 7
Dopo la pausa si torna a correre. Iniziative in arrivo, un gran lavoro sotto il profilo dei conti

Ti potrebbero interessare anche:

Idi: smentite voci fallimento, vicino accordo con Siemens
M5S/ Ecco perchè il TAR ha bocciato l'assunzione dei nuovi dirigenti della Regione Lazio
INCREDIBILE/ Israelitico, guai doppi. Il commissario governativo rinuncia
Idi, sindacati all'attacco, la Regione taglia il budget (10 milioni) e mette in cassa 500 dipendent...
Si torna ad assumere: bandi per 200 posti negli ospedali viterbesi
Zingaretti, il subcommissario Bissoni convinto a restare fino a giugno



wordpress stat