| categoria: sanità Lazio

LA MAPPA DEL POTERE/ L’affare Polimeni resta un mistero, parcheggiato in attesa di altro?

Naviga a fari spenti, il governatore Zingaretti, difficile intercettarne le mosse. Pare che si stia interessando dell’aggiornamento/modifica della legge elettorale regionale, in questo momento, per modellarla a suo uso e consumo, naturalmente. E la sanità? Oltre ad un invito alle Asl accelerare sulla questione dei precari si lavora solo sottotraccia. Polimeni è entrato al Policlinico Umberto I in modo poco chiaro , con un incarico a 60 giorni. Per fare che cosa? Per tamponare un buco? Pare strano, non ha senso. Per vedere l’effetto che fa in vista di una conferma? Per fare un favore a qualcuno? Ecco, pare che il nuovo commissario straordinario dell’Umberto I, quello che aveva scansato, rifiutato a suo tempo la poltrona di Rieti, sia un “raccomandato”. E in modo piuttosto autorevole. Quindi Zinga avrebbe preso tempo, parcheggiando l’italo-americano in salsa toscana (significa qualcosa?) nel primo posto libero in attesa degli eventi. Magari potrebbe finire al posto di Panella (che non piace a molti) in Regione.Ma si può governare così….?

LE PAGELLE/


Polimeni – Policlinico Umberto I – voto n.c .

C’è, è nominato, ma fisicamente non si vede. Nel sito del Policlinico la direzione è coperta dal FF Gerli, contemporaneamente direttore amministrativo. Lui ha preso possesso della sua scrivania solo in questi giorni
Frittelli – Policlinico Tor Vergata – voto 7
Compare raramente sugli schermi, tutto funziona correttamente, c’è qualche ruggine, qualche polemica velata ma nulla di eclatante. Il Pronto Soccorso ha qualche nervosismo di troppo, ma è fisiologico
Mostarda – Asl Roma 6 – voto 7
Deve dare il meglio di sé, sottoposto a un fuoco incrociato di problemi, l’antrace da una parte e i due-tre casi di febbre Chikungunya ad Anzio. Tutto insieme, contemporaneamente, anche se si tratta di eventi scollegati tra loro. Se la cava egregiamente.
Casati – Asl Latina – voto 6
Paga per colpe non sue, ed è assediato dai problemi. Dicono che i primari del Goretti stanno per emigrare in massa. Vero, falso? Intanto si vive e si lavora male
Quintavalle – Asl Roma 4 – voto 7
Ha lavorato bene sui vaccini, il 90% del problema da quel punto di vista è risolto. Si vede che è un operativo, ma per governare una Asl serve anche una spiccata attitudine alla politica
Ripa di Meana – Ifo – voto 4
Tutto come la settimana scorsa, continua ad essere interessato più a discorsi di respiro nazionale che alla complessa realtà dell’Ifo. Si continua a parlare di un suo ritorno anticipato al nord. Ma forse è voce messa in circolo dai suoi tanti avversari.

Legato – Asl Roma 3 – voto 4
Riesce a farsi pizzicare anche per la cattiva gestione dei bagni chimici sul lungomare di Ostia. Lui non c’entra, ma è come se fosse.
D’INNOCENZO – Asl Rieti – 6
IL commissario arranca un po’ . E la voce che si stia lavorando per un accorpamento tecnico Rieti-Viterbo non le fa certo piacere, dicono.
Donetti –Asl Viterbo – voto 7
Tutto bene, tra le poche scelte azzeccate della gestione Zingaretti. Scivola disinvoltamente tra i problemi
Talese – Roma 1 – Voto 6
E’ una Asl difficile, e c’è sempre qualche grana. Giudiziaria, in questo momento. Arresti. Indagini. In questo caso il Dg si deve muovere con cautela.
Macchitella – Asl Frosinone – voto 4
Lo dicono i sindacati., c’è il caos amministrativo. Raramente un commissario straordinario, chiamato per mettere ordine , è riuscito a complicare ulteriormente le cose.
De Grassi – Asl Roma 2 – Voto 7
Se la cava con i vaccini in un momento di grande confusione . Ma si capisce che vuole restare in sella il più a lungo possibile
De Salazar – Asl Roma 5 – voto 7
Fermo, immobile. Non è il momento di farsi notare se non per azioni meritorie e ad alto tasso di buona sanità. E lui è ligio alle consegne
D’Alba – San Camillo – voto 4
Miracolosamente calma piatta. In tutti i sensi. Lui tiene leggerissimo il piede sull’acceleratore. Timoroso di andare fuori giri
Corradi – Ares 118 – Voto 4
Imbarazzante. L’azienda è piena di problemi ed ha una lunga coda di processi in stand by. Ci si asperebbe una attività frenetica. Invece niente
Branca – Spallanzani – voto 6
Dovrebbe essere il momento dello Spallanzani, dopo il morbillo la malaria e chissà cos’altro. Ma c’è qualcosa che impedisce che l’occasione sia colta.
Coiro – S.Giovanni Addolorata – voto 7
Dopo la pausa si torna a correre. Iniziative in arrivo, un gran lavoro sotto il profilo dei conti

Ti potrebbero interessare anche:

Alla Asl di Civitavecchia un corso didattico sull'autismo
Latina, arriva la super risonanza magnetica. Grazie ai soldi dei privati.
Sui reparti infermieristici il Tar conferma le scelte della Regione
Riapre il centro per la procreazione assistita all’Umberto I
IFO/ Tumore di 30 kg asportato a donna, paziente sta bene
Lazio, sanità al collasso. Al via gli Stati generali



wordpress stat