| categoria: spettacoli & gossip

RITRATTI/ Miss Italia, ecco che cosa diceva Alice Rachele Arlanch nella sua scheda di iscrizione

RITRATTI DI MISSPartecipo per smentire lo stereotipo che chi partecipa a questo concorso è una persona priva di sostanza”

Prima di diventare Miss Italia 2017, Alice Rachele Arlanch era una ragazzina piena di sogni originaria di un micro paese, Vallarsa, in provincia di Trento. Nella scheda di iscrizione scriveva: “Sono qui per smentire lo stereotipo che chi partecipa a questo concorso è una persona priva di sostanza”. Indicava Angelina Jolie come modello e spiegava perchè. Ecco la scheda completa.

Nome e cognome: Alice Rachele Arlanch

Luogo (comune e provincia) e data di nascita: Rovereto (TN), 20/10/1995

Luogo di residenza (comune e provincia): Vallarsa (TN)

Account Facebook: Alice Rachele Arlanch

Account Twitter: No

Account Instagram: alicearlanch

Altezza: 178 cm

Peso: 60 kg

Taglia: 42

Colore degli occhi: Verdi

Colore dei capelli: Castani

Sei figlia unica? Se no, specifica se hai fratelli o sorelle…
No, ho un fratello minore di nome Andrea con il quale ho un ottimo rapporto.

Descrivi brevemente le tue origini familiari…
Mia mamma è di origine siciliana, anche se è nata e ha vissuto fino a prima della mia nascita a Milano; mio papà invece, anche lui nato a Milano, ha origini trentine; il mio cognome infatti proviene dal nome di un paese che si trova dove attualmente vivo.

Che attività svolgono i tuoi genitori?
Mia mamma è un’insegnante di tedesco e gestisce un bed and breakfast, mentre mio papà è un responsabile sicurezza protezione e prevenzione e health safety environnement manager.

Sei single, sposata o convivi?
Ho un ragazzo di nome Andrea

Hai figli? No

Qual è il tuo titolo di studio?
Diploma di liceo classico

Studi o lavori? Indica il tipo di attività che svolgi e le materie che hai scelto
Frequento la Facoltà di giurisprudenza all’Università di Trento, il cui percorso è incentrato sul diritto internazionale e transeuropeo che mi appassionano molto.

Cosa vuoi fare da grande? Hai aspirazioni o progetti per il futuro?
Le mie aspirazioni future sono quelle di continuare il percorso di studi intrapreso; in particolare mi piacerebbe diventare un avvocato impegnato nella garanzia dell’uguaglianza sociale e nella tutela dei diritti delle minoranze.

Qual è il personaggio al quale ti ispiri e perché?
Il personaggio al quale mi ispiro è Angelina Jolie, una donna impegnata con le Nazioni Unite nella difesa dei diritti delle minoranze e dei profughi e rifugiati e che ha intrapreso numerose missioni umanitarie nei paesi più poveri del mondo.

Pratichi sport? Quale e a che livello?
Attualmente vado in palestra e a correre per tenermi in forma, ma ho praticato per molti anni nuoto a livello non agonistico.

Sei tifosa di una squadra? Quale?
Milan

Hai degli hobby che ti piace coltivare?
Amo viaggiare e confrontarmi con nuove realtà; inoltre, ho da poco comprato una macchina fotografica professionale e mi piacerebbe imparare ad usarla.

Sei creativa e ami esprimerti attraverso i linguaggi dell’arte come la pittura, il canto o la poesia?
Penso di essere una persona creativa e intraprendente, nonostante non svolga queste attività; amo cantare, ma purtroppo sono completamente stonata.

Cos’è per te la bellezza?
Per me la bellezza non è un fattore esclusivamente esteriore, anzi. La bellezza estetica è un grande pregio, ma credo che ciò che renda “bella” una persona siano le sue doti caratteriali e di spirito, l’intelligenza e la cultura; in sostanza, la bellezza per me è costituita da tutte le caratteristiche che insieme vanno a formare una persona.

Come dovrebbe essere secondo te la nuova Miss Italia? Descrivila con tre aggettivi.
Intraprendente, entusiasta e genuina.

Perché dovresti essere tu Miss Italia?
Miss Italia non è solo bellezza esteriore, ma anche forza e spessore interiori. Io voglio rappresentare questo modello femminile per smentire lo stereotipo che chi partecipa a questo concorso è una persona priva di sostanza. Al contrario, credo che la figura della donna debba essere valutata per la sua interezza e non lasciando che la sua bellezza estetica sminuisca le sue qualità.

Spiega la motivazione che ti ha spinto a partecipare al concorso…
Inizialmente non credevo fossi adatta a questo tipo di esperienza, nonostante l’agente regionale Sonia Leonardi mi abbia da subito spronata ed incoraggiata a mettermi in gioco. Ho poi accettato di prendervi parte dando ascolto ai consigli e agli incoraggiamenti delle persone a me vicine. Inizialmente avevo paura di espormi in questo contesto, ma ho deciso di accettare la sfida e di mettermi in gioco fino in fondo, per superare i miei limiti e acquisire maggiore sicurezza in me stessa.

Qual è l’esperienza più bella vissuta fino ad oggi? E quella più dolorosa?
L’esperienza che con più piacere ricordo è il momento in cui ho preso per la prima volta in braccio il mio cane, ancora cucciolo e tremante e che, da quel momento, ha portato molta gioia nella mia famiglia.
L’esperienza che mi ha fatto più soffrire è stata la recente morte di una mia zia, che consideravo una seconda mamma, alla quale ero molto legata e che ha influenzato particolarmente gli anni della mia infanzia e adolescenza.

Segui qualche dieta o regime alimentare particolare?
Cerco di mangiare bene e sano, anche se qualche volta mi capita di infrangere questa regola. Non sono vegana o vegetariana, ma non amo particolarmente la carne e tendo a mangiarne meno possibile.

Descriviti in poche righe dando risalto ad aspetti particolari che ti caratterizzano di più…
Uno degli aspetti che maggiormente mi caratterizza credo sia la sensibilità nei confronti delle altre persone che considero meno fortunate di me; non sono una persona che riesce ad esternare con facilità i propri sentimenti, ma allo stesso tempo sono molto riflessiva e attenta a tutto ciò che mi circonda. Un’altra mia caratteristica è la competitività, che molto spesso è in grado di farmi trovare la giusta motivazione che mi manca in determinate circostanze per raggiungere gli obiettivi che mi pongo.

Come combatteresti la violenza sulle donne? Quali strumenti useresti?
Combatterei la violenza sulle donne aggravando le pene per chi commette tali gesti, facendo in modo che tutte le donne si sentano al sicuro nel denunciare le violenze subite e promuovendo corsi gratuiti di autodifesa.

Come utilizzi i social e che valore hanno per te?
Utilizzo prevalentemente Instagram, dove mi piace pubblicare foto con messaggi scherzosi e, soprattutto, fare stories in cui racconto momenti particolari della mia giornata, in cui magari mi succede qualcosa di buffo o inaspettato, oppure riflessioni sempre in tono scherzoso, perché così le persone che mi seguono possono scrivermi e raccontarmi a loro volta ciò che è successo a loro o cosa ne pensano. Non mi piace pubblicare foto in posa piene di effetti stile snapchat, ma preferisco farmi vedere per come sono realmente e poter così creare, attraverso un dialogo più o meno diretto, un confronto tra persone più realistico.

Definisci il tuo stile di vita: sei più per la vita green o per la vitalità della metropoli?
Abito in un paese di montagna assieme ad altre sole 14 persone e quindi vivo da sempre a contatto con la natura, nel verde e nella tranquillità. Amo la natura e il posto in cui vivo, ma allo stesso tempo ora come ora, per l’età che ho e i bisogni, mi piacerebbe vivere in città e fare la vita metropolitana.

L’articolo 1 della Costituzione recita: “L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro”, cosa ne pensi?
Innanzitutto, penso sia essenziale sottolineare l’importanza che questo articolo ha, essendo il primo valore fondamentale che l’Assemblea costituente ha voluto garantire e tutelare all’interno della società italiana. Per quanto riguarda il contenuto dell’articolo ci sarebbero molte cose da dire, ma penso che il principale problema sia che la società contemporanea ha perso totalmente la cultura del lavoro e del sacrificio, valori che invece predominavano al tempo in cui la nostra Costituzione venne scritta.

Ti potrebbero interessare anche:

Cannes, Alice Rohrwacher, un film è anche fare politica
Madonna in topless e versione bondage per un servizio fotografico
Sanremo, l'ha visto un italiano su due. Oltre il 49% di share
Sfida web a Barbara D'Urso: "Viva un mese con 1.000 euro"
Sanremo, tutti pazzi per Virginia Raffaele che imita la Ferilli
Morto Gaynes-Lassard, addio al mitico comandante della "Scuola di polizia"



wordpress stat