| categoria: politica

SENATO/ Salta il voto sullo ius soli, non ci sono i nujmeri

Lo ius soli sparisce dal calendario dei lavori delle prossime settimane del Senato. È emerso alla fine della conferenza dei capigruppo. Il capogruppo Pd Luigi Zanda ha detto che «per approvarlo servono i voti e chi nella maggioranza lo ha approvato alla Camera non lo vota al Senato».

L’approvazione della Ddl sullo ius soli è e «rimane un obiettivo prioritario ed essenziale del Pd». «Le leggi hanno bisogno di una maggioranza e in questo momento non c’è», dice il capogruppo dei senatori del Pd Luigi Zanda. «I gruppi che hanno votato il provvedimento alla Camera – spiega – mostrano di non volerlo votare in Senato». Zanda sottolinea anche che si sta lavorando per arrivare a «una soluzione positiva nei prossimi giorni». «Noi vogliamo approvare questa legge – ribadisce ancora Zanda – e per farlo è necessario il dibattito ma soprattutto servono i voti». «Non va bene – aggiunge – portarlo in Aula e poi non farlo approvare». E ai giornalisti che chiedono chiarimenti su un possibile cambiamento delle posizioni politiche Zanda risponde: «La maggioranza c’è stata alla Camera ritengo possa esserci anche in Senato».

Ti potrebbero interessare anche:

Guerriglia delle "colombe "Pdl, ma per il Cavaliere i traditori sono già fuori
"Il cav perseguitato come gli ebrei". E il vice presidente della Lombardia Mantovani scivo...
Cuperlo: "Non farò il presidente". D'Alema: "Resterò fuori, ora avanti altra generazi...
Renzi alza il tiro, senza riforme si rischia il voto
"Morto Giorgio sbagliato", gaffe su Twitter della portavoce di M5S per Debora Billi
Salvini: "Dialogo partendo da nostro programma". M5S: "Di Maio premier"



wordpress stat