| categoria: sanità Lazio

VACCINI ROMA/ il Comune di Roma promuove la diffusione del modello di autocertificazione del Ministero

Tregua, compromesso, comunque volontà di non inasprire i toni. Il Comune di Roma evita lo scontro frontale con il ministero sulla questione vaccini dopo un iniziale irrigidimento. Tutto nasce dalla lettera ai genitori inviata dal sindaco Virginia Raggi nella quale viene sottolineato come “non tutti i minori di età compresa tra 0 e 16 anni sono obbligati alla vaccinazione: possono essere esonerati quelli che risultino immunizzati a seguito di malattia naturale. Così pure sarà possibile dichiarare di essere in attesa del rilascio di vaccini mono-componenti o combinati, in modo tale da tenere conto delle immunizzazioni esistenti”. Il Ministero inizialmente aveva fatto muro, invitando il Comune al rispetto della normativa sui vaccini che richiede, per i minori tra 0 e 16 anni, la certificazione dell’avvenuta vaccinazione o la prenotazione del servizio. Del resto lo stesso Ministero aveva già spiegato da tempo che “in ogni caso, effettuare una vaccinazione non comporta alcun rischio per un soggetto immunizzato, ma rafforza comunque le difese immunitarie”.
Il nodo della vicenda era dunque il modello di autocertificazione elaborato dal Comune di Roma, difforme da quello proposto dal Ministero della Salute.
Ma la Raggi ha fatto un passo indietro. In una nota del Dipartimento dei servizi educativi e scolastici è stato infatti comunicato al dicastero di Lungotevere Ripa che “si è provveduto a dare chiare disposizioni alle strutture territoriali (Municipi da I a XV di Roma Capitale) per l’adozione e la massima diffusione del modello di DIchiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà allegato alla circolare ministeriale del 16 agosto 2017”. Episodio chiuso, scontro forse rimandato

Ti potrebbero interessare anche:

Umberto I, quello che non hanno fatto vedere alla Cancellieri
Annuncio shock: il Forlanini? Sanità addio, lo useremo per altro o lo venderemo
I dipendenti del Gruppo Garofalo di nuovo in piazza contro i tagli di Zingaretti
LA DENUNCIA / Policlinico S.Andrea, pazienti lasciati sulle barelle nei corridoi
Alla Asl di Viterbo le prestazioni sanitarie si possono pagare anche via web
BLITZ AL S.LUCIA/ 2 - Gabriel, 6 anni, tetraplegico: "Caro Papa, vorrei conoscerti". E Be...



wordpress stat