| categoria: gusto

Festival “Primi d’Italia” svela cucina ebraica, è la prima volta

A Foligno dal 28 settembre al 1 ottobre. Ospite d’onore Amatrice

Torna da giovedì 28 settembre a domenica 1/o ottobre a Foligno il grande appuntamento con “Primi d’Italia”, il gustoso viaggio nell’alta qualità del Made in Italy dei primi piatti, con tante ricette da assaporare tra i vicoli e le piazze della città umbra. Pasta e riso italiani (anche gluten free), zuppe, gnocchi, polenta, ma anche i prodotti agroalimentari indispensabili per la creazione di un gustoso primo, sono i protagonisti della maratona culinaria più appetitosa d’Italia.

Un festival in continua crescita che attira appassionati, turisti e curiosi da tutt’Italia. Quest’anno gli organizzatori contano di raggiungere e superare i 200.000 visitatori della scorsa edizione. Tra i presenti ci saranno alcuni chef stellati, come Gianfranco Vissani, i fratelli Sandro e Maurizio Serva e Daniele Usai.

Sarà presente anche uno chef statunitense, Michael Toscano.

Inoltre al convegno su “Alimentazione e sport” parteciperà anche Giacomo Sintini (campione di pallavolo di serie A). Ospite d’onore sarà il Comune di Amatrice: al sindaco Sergio Pirozzi un premio speciale per l’attività sociale per la comunità sconvolta dal sisma.

Nella XIX edizione inoltre, e per la prima volta nella storia della gustosa manifestazione, verrà allestito il villaggio della cucina ebraica, che punta ad offrire “un’inebriante esperienza immersi nei colori, gli odori e i sapori dei piatti medio orientali”. Una scoperta delle produzioni kosher che prenderà il via con la cena di gala in onore dell’Ambasciatore d’Israele in Italia, Ofer Sachs, che giovedì 28 settembre sarà a Foligno dove ritirerà un premio offerto dagli organizzatori de “I Primi d’Italia”.

Tutti coloro che entreranno nel Villaggio della Cucina Ebraica e faranno una degustazione di primi piatti e/o di vini, potranno partecipare gratuitamente all’estrazione di un viaggio in Israele per due persone comprensivo di volo aereo e soggiorno a Gerusalemme e Tel Aviv (primo premio), una cassa di vini Israeliani Kosher (secondo premio) e una cassa di vini Italiani Kosher (terzo premio). Il concorso “Vinci Israele” è organizzato dall’Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Ti potrebbero interessare anche:

Una dop per il pane toscano "sciocco" in arrivo dall'Europa
VINO/ Il 'Fiorano' Boncompagni Ludovisi sbanca l'asta di Hong Kong
Ecco il marchio "Love it" per i ristoranti targati "made in Italy"
Autogrill: in autostrada arriva il primo Bistrot
Food festival indiano al ristorante Doney
A Roma masterclass su etichette vino con 27 giovani creativi



wordpress stat