| categoria: politica, Senza categoria

L’INDAGINE/ Zaia governatore più amato, all’ultimo posto Crocetta

crocetta-zaiaAntonio Fiasconaro
Le classifiche, le graduatorie di gradimento lasciano il tempo che trovano. Eppure se qualcuno non ci crede, fanno purv sempre notizia. Chi è il presidente della Regione in Italia più apprezzato?

Secondo l’istituto di ricerca Index Research che ha effettuato le rivelazioni, al primo posto dei governatori più apprezzati troviamo Luca Zaia, presidente della Regione Veneto con il 58,3 per cento. Al secondo posto Sergio Chiamparino, con il 56,4 per cento, presidente del Piemonte eletto con il Partito democratico. La sua è stata una vera e propria scalata: in un anno ha guadagnato ben sei posizioni accrescendo il suo consenso del 6,2 per cento. Sul terzo gradino del podio Michele Emiliano: il governatore della Puglia, che nel 2016 guidava la classifica, è scivolato di due posizioni, conquistando il 56,1 per cento dei consensi, l’1,3 per cento in meno rispetto all’ultima rilevazione.

Salgono di un posto rispettivamente il governatore renziano della Regione Toscana Enrico Rossi, con il 53,3 per cento e Maurizio Marcello Pittella della Basilicata (53,5 per cento). Scende invece il forzista Giovanni Toti, presidente della Liguria, che ha dovuto cedere tre posizioni perdendo lo 0,6 per cento. Perde punti anche Nicola Zingaretti del Pd: il presidente della Regione Lazio scivola dalla settima alla nona posizione e il suo consenso scende sotto la soglia del 50 per cento.

In grande ascesa invece Roberto Maroni della Lega Nord alla guida della Lombardia, che dagli ultimi posti della classifica nel 2016 sale all’undicesima posizione guadagnando cinque punti e mezzo.

La prima donna in classifica è Catiuscia Marini, governatore dell’Umbria al tredicesimo posto (45,6 per cento), dopo di lei la piddina Debora Serracchiani, presidente del Friuli Venezia Giulia, quartultima in classifica (44,7 per cento). Si conferma all’ultimo posto il siciliano Rosario Crocetta con solo il 26,8 per cento dell’apprezzamento. L’inquilino di Palazzo d’Orleans è rimasto sostanzialmente stabile in fondo alla classifica per tutta la durata del suo mandato. Non a caso lo schieramento di centrosinistra sta puntando su un nuovo candidato per le elezioni regionali del 5 novembre prossimo.

Fai clic qui per rispondere, rispondere a tutti o inoltrare il messaggio

47,57 GB (47%) di 100 GB utilizzati

Gestisci

Termini – Privacy

Ultima attività dell’account: 3 minuti fa
Dettagli

Ti potrebbero interessare anche:

AFRAGOLA/ Uccide figlio disabile e tenta suicidio
Tortura, rush finale alla Camera, forse ok entro l'estate
Decreto Colosseo, oggi il voto sulla stretta sugli scioperi nei musei
Ragazzini su FB con kalashnikov, la Procura dei minori si attiva
SAMBUCA SICILIA/ Il borgo più bello d'Italia si mette in mostra
ANZIANI: SONDAGGIO, 8 SU 10 INSEPARABILI DALLO SMARTPHONE



wordpress stat