| categoria: salute

Sclerosi multipla. Nei bimbi le verdure dimezzano le ricadute

tassi di ricadute della sclerosi multipla tra i bambini aumenterebbero con l’assunzione di grassi e si ridurrebbero con il consumo di verdure. È quanto ha evidenziato uno studio multicentrico coordinato da Emmanuelle Waubant, dell’Università della California di San Francisco. I risultati della ricerca sono stati pubblicati dal Journal of Neurology, Neurosurgery and Psychiatry.
Waubant e colleghi hanno utilizzato il questionario Block Kids Food Screener per valutare l’effetto della dieta sulle recidive nella sclerosi multipla. In particolare, l’indagine è stata condotta su 219 bambini, di età media di 15 anni, con sclerosi multipla recidivante remittente o con sindrome clinicamente isolata, dunque ad alto rischio di sviluppare la malattia. Durante un follow-up medio di 1,8 anni, 93 pazienti, pari al 42,5%, hanno avuto delle ricadute. Ogni aumento del 10% nell’assunzione di grassi avrebbe aumentato il rischio di ricadute del 56%, mentre un incremento del 10% di grassi saturi avrebbe triplicato il rischio. Viceversa, ogni porzione di verdure aggiunta alla dieta avrebbe ridotto il rischio di recidiva del 50%.

Ti potrebbero interessare anche:

Contrordine salute: troppe vitamine fanno male. "Rischio cancro"?
SALUTE/Usa: addio all'ecografia, ora scultura feto grazie alla stampa 3D
Come nasce l'Alzheimer, meccanismo osservato per la prima volta
Eterologa, per Tar Lombardia illegittimo costo a carico pazienti
Influenza, un vaccino 'universale' ottenuto al computer
Fame ed appetito aumentano quando si beve alcol



wordpress stat