| categoria: attualità

Anna Frank, i fiori della Lazio spariti dalla Sinagoga e gettati nel Tevere

Sono stati gettati nel Tevere i fiori della Lazio lasciati alla Sinagoga durante la visita, ieri, del presidente Claudio Lotito come segno di scusa, dopo le polemiche sugli adesivi che gli ultrà avevano attaccato all’Olimpico con Anna Frank vestita con la maglia della Roma.
Qualcuno ipotizza si tratti di un gesto di stizza contro la dirigenza laziale, viste anche le frasi dello stesso Lotito pubblicate in esclusiva dal Messaggero: «Famo sta sceneggiata», ha detto il presidente nell’aereo che lo ha portato a Roma, prima della visita alla Sinagoga. La corona è stata avvistata nel Tevere durante la mattinata, probabilmente è stata gettata nella notte, insieme a uno dei mazzi di fiori con il fiocco biancoceleste, ritrovato a terra vicino al Tempio Maggiore, dove si legge la frase di Anna Frank: «Non penso a tutta la miseria ma alla bellezza che rimane ancora».

Ti potrebbero interessare anche:

Brasile, svolta nelle indagini sull'omicidio di Gaia Molinari: arrestata l'amica
CRAC ALITALIA: CONDANNATI EX AMMINISTRATORI, 8 ANNI E 8 MESI A CIMOLI
Jihadisti minacciano la Germania, 400 pronti a colpire
L'autista-killer forse vivo e in Francia. Volevano fare centinaia di morti
Corea del Nord, crolla tunnel nel sito dei test nucleari
Treno deragliato a Milano, la rotaia che ha ceduto stava per essere sostituita



wordpress stat