| categoria: turismo

Foliage urbano, 10 parchi dentro la città da NY a Monza

a746ed0d891c424817f60e4c7650cd8aIn città sono tanti i parchi e i giardini che in questa stagione regalano l’emozionante spettacolo delle foglie che si tingono di giallo, di rosso e di arancio. Passeggiando lungo i viali e tra grattacieli e scorci urbani ci si immerge nella bellezza della natura che cambia e che, a tratti, sembra un quadro appena dipinto. Ecco dieci destinazioni che meritano di essere conosciute.

Central Park, New York
E’ il parco più famoso e omaggiato dal cinema e dal mondo dello spettacolo, ed è senza dubbio il più fotografato durante l’autunno, quando gli alberi presenti nei 340 ettari, nel cuore della metropoli americana, si trasformano in una tavolozza di colori che vanno dal giallo ocra all’arancio, dal rosso cremisi al viola. Si passeggia tra romantici laghi, viali e sentieri solitari che sbucano sugli inconfondibili grattacieli di Manhattan; l’ente dei parchi di New York (nycgovparks.org) organizza visite guidate al foliage. L’ingresso più celebre è dal Metropolitan Museum.

Giardino imperiale, Kyoto
Il koyo, lo spettacolo della colorazione delle foglie degli aceri, nei parchi cittadini di Kyoto tra ottobre e novembre è sbalorditivo e affascinante. Nella lingua giapponese c’è persino un termine che indica la “caccia di aceri che cambiano colore”: Momijigari, un’attività che nel Paese del Sol Levante assume un significato zen. Accanto ai magnifici templi buddisti che impreziosiscono i parchi si stagliano imponenti aceri colorati di rosso che amplificano la bellezza raffinata di giardini e boschi. Tra le numerose aree verdi presenti in città si consiglia una passeggiata nel giardino del Palazzo Imperiale, tra prati di grandi dimensioni e più di 9 mila alberi; nella villa imperiale Katsura, uno degli esempi più belli di giardini giapponesi, con un grande lago e un gazebo da tè e nel tempio di Tenryu-ji, famoso per le cascate Ryumon e per il ponte di pietra.

Hyde Park, Londra
Il grande parco e l’attiguo giardino di Kensington, nel cuore della capitale britannica, sono tra le mete più frequentate di Londra, soprattutto durante l’autunno, quando gli alberi sfoggiano i colori più accesi. Se poi capita di passeggiare in una giornata di nebbia o di foschia, lo spettacolo è ancor più romantico e suggestivo. Hyde Park ospita più di 4mila alberi, un lago con ristoranti sulle rive e giardini di fiori ornamentali oltre a edifici e monumenti, come la fontana in memoria di lady Diana, che simboleggia la gioia di vivere, e la famosa statua di Achille. Se si passeggia di domenica è bene fare un salto allo Speaker’s Corner, dove c’è sempre qualcuno che esprime le proprie opinioni.

Parco di Schönbrunn, Vienna
Il castello e il parco di Schönbrunn, nella capitale austriaca, sono un complesso architettonico elegante e austero, patrimonio Unesco da più di 20 anni. Il giardino barocco del maniero di Schönbrunn è un luogo unico e magico, che incornicia quella che era la residenza estiva degli Asburgo ed è ornato con laghetti, statue monumentali e fontane. Era l’antica reggia che apriva le sue porte a regnanti, politici e personaggi famosi, come un giovanissimo Mozart che a 6 anni si esibì nella sala degli Specchi. Oggi, durante l’autunno, il castello e il parco sono luoghi molto amati da viennesi e visitatori, che passeggiano sotto archi di foglie multicolori e lunghi i viali che arrivano alla serra delle palme e al labirinto.

Parc Jean Drapeau, Montreal
E’ uno dei luoghi verdi della città canadese che meglio simboleggia i colori caldi dell’autunno: nel parco, che si trova su due isole tra le acque del fiume San Lorenzo, a est del centro, si passeggia lungo i viali alberati o si pedala lungo le piste ciclabili fino all’isola di Saint Helen, la più settentrionale, che ospita lo Stewart Museum in un vecchio forte militare britannico dedicato all’influenza della cultura europea in Canada, e la Biosphere con la sua inconfondibile cupola di vetro e acciaio. All’interno si trova un interessante museo dedicato all’ambiente e alle tecnologie ecosostenibili. Prima di percorrere il ponte Concorde per raggiungere l’isola artificiale di Notre Dame, a sud di Saint Helene, è possibile tentare la fortuna nel Casinò.

Tiergarten, Berlino
Letteralmente significa “giardino degli animali” e ospita, tra le tante attrazioni, anche il celebre zoo. Qui, nel parco più grande della capitale tedesca, il foliage è uno spettacolo di colori che si specchia nei laghi e lungo i tanti viali interni. Sono numerosi i luoghi dove ammirare il colore autunnale delle foglie: oltre ai tanti parchi nella capitale tedesca ci sono numerosi viali – il più noto è Unter den Linden, viale sotto i tigli – che ospitano alberi ereditati dall’impero prussiano, piante storiche che in autunno danno spettacolo.

Stoccolma
In questo periodo autunnale la capitale svedese con i suoi numerosi parchi, zone boschive e piccoli giardini che si affacciano sul mare, è uno splendore. I caldi colori delle foglie si riflettono sull’acqua che circonda la città scandinava, formata da 14 isole; qui il foliage regala passeggiate persino in pieno centro, tra le chiome degli alberi che cambiano e si accendono di tanti colori. In città si contano ben 7 riserve naturali, un parco nazionale, preso d’assalto dai fotografi per il foliage e un ecoparco sull’isola di Djurgården.

Parco di Monza
E’ un’area verde importante per la città di Monza, a nord di Milano, conosciuto forse più per l’autodromo che ospita. E’ una ex zona di caccia nata nel 1805, di grandi dimensioni e circondata da mura di oltre 14 chilometri che la rendono il parco cintato più esteso d’Europa. All’interno ci sono tre zone principali: vicino alla Villa Reale con giardini e campagna; il Bosco Bello, a nord, un tempo usato per la caccia; e lungo il fiume con boschi, prati, cascine, ville e mulini. Il parco, che in queste settimane regala colori inaspettati, si visita a piedi, in bicicletta o a cavallo.

Common Park, Boston
Nel cuore della capitale del New England, la regione nordamericana più apprezzata per il foliage con i suoi colori intensi, si può ammirare la natura che si trasforma. Qui sorge il Common Park, il più antico parco pubblico d’America, dove si cammina lungo i sentieri che accolgono alberi secolari, laghetti e divertenti scoiattoli da avvicinare. Accanto, e sempre nel cuore della città, c’è anche il grande parco pubblico Boston Public Garden, dichiarato monumento storico nazionale: è un ampio spazio verde che ospita sentieri e aiuole ed è abbellito da statue e fontane dove è magnifico passeggiare sotto le chiome degli alberi che regalano una varietà infinita di colori, ma anche regalarsi una romantica gita in barca per ammirare il foliage dall’acqua. La metropoli, città ricca di storia e di cultura, è circondata da 5 parchi che vanno dal museo delle Scienze, nel West End, fino alla Boston University, è un succedersi di prati, giardini, fontane, ponti in legno e luoghi dove rilassarsi. I parchi sono uniti da sentieri e collegamenti e presentano caratteristiche diverse: alcuni sono giardini ordinati ed eleganti, altri sono invece parchi più selvaggi con laghi sulle cui acque si riflettono i magnifici colori dell’autunno.

Vondelpark, Amsterdam
Inserito tra i monumenti tutelati dai Beni culturali, è il parco più amato dai cittadini di Amsterdam, dove in queste settimane d’autunno ci si ritrova ad ammirare il foliage. Il giardino si trova nel centro della città, a pochi passi dalla zona dei musei, e ospita prati, laghetti, fontane e statue, oltre a un teatro all’aperto, un padiglione neorinascimentale e a un magnifico roseto con oltre 70 varietà di fiori.

Ti potrebbero interessare anche:

La Calabria entra in classifica: Bova tra i 21 "gioielli d'Italia"
Vacanze, il 40% degli italiani le organizza su Internet
Turismo, la crisi è (quasi) finita. E aumentano gli stranieri
Sui sentieri della Grande Guerra, a passeggio nella storia a cent’anni dal terribile confitto
La spiaggia più bella è Cala degli Infreschi
Turismo in rosso, per Cortina d'Ampezzo è un'estate da dimenticare



wordpress stat