| categoria: riceviamo e pubblichiamo

Un dirigente Inps può dare direttive a un direttore generale Asl?

Dal signor Giorgio De Giorgi riceviamo e pubblichiamo:
Alcune interrogazioni a livello regionale e a livello parlamentare parlano delle direttive regionali che vietano rapporti diretti dei direttori regionali e regionali dell’Inps con le Asl regionali. Nel Lazio si arriva invece che un direttore di UOC dell’INPS, convoca e stabilisce direttive ai direttori generali delle Asl della Regione Lazio. Questa contrapposizione fa si che un dirigente di grado inferiore (non citiamo il nome per correttezza ma le indicazioni sono precise) possa convocare ed emanare direttive ai Direttori Generali della sanità della Regione Lazio.
Ci sembra molto strano che nessuno abbia ancora risposto alla interrogazione presentata al consiglio regionale del Lazio, il 13-7-2017 con la quale il consigliere Regionale Pietro Sbardella chiedeva a Nicola Zingaretti quali misure intendesse adottare per ristabilire le legittime funzioni delle Asl regionali in materia di invalidità civile, già previste dalla normativa nazionale regionale nel rispetto dell’Anticorruzione a fronte dell’ operato della Direzione Generale dell’INPS e si chiedeva anche quali misure intendesse prendere la Regione Lazio affinché venisse data piena attuazione alla norma della “cooperazione applicativa tra sistemi Asl e INPS”. Siamo sicuri che si tratta non d’incompetenza ma di non conoscenza delle normativa Nazionali e Regionali da parte di chi chiede il rispetto della legge agli assistiti ma non agli enti erogatori .Attendiamo risposte complete da chi ha precise competenze in materia.
Giorgio De Giorgi

Ti potrebbero interessare anche:

LA DENUNCIA/ Perchè è stato triplicato lo stipendio del presidente di Sviluppo Lazio?
Ministro Lorenzin, altro che Stamina. Per i malati meglio i celerini?
Quando pretendono che la stessa multa venga pagata due volte
Perchè a Subiaco secondo la Regione ci si può ammalare solo dopo le ferie?
Cristo si è fermato a... Ebola
Ha ragione il ministro Poletti, tre mesi di vacanze sono troppi



wordpress stat