| categoria: sport

Povera Italia, adesso il mondiale è appeso a un filo. Azzurri ko a Stoccolma per 1-0

3358847_2240_ita_jpg_pagespeed_ce_CagPsDd3khSenza gioco e, si saprà lunedì, magari anche senza mondiale. Come 60 anni fa, quando la Nazionale, sconfitta a Belfast dall’Irlanda del Nord, non riuscì a venire proprio qui. Già, c’è sempre di mezzo la Svezia che, con il tiro di Johansson deviato da De Rossi, supera 1 a 0 l’Italia nell’andata del play off e ci allontana dalla Russia. Lunedì a Milano, senza Verratti squalificato, servirà il successo con 2 gol di scarto per qualificarsi. Ma è lì il problema. Nelle ultime 5 partite solo 3 gol realizzati. Il pubblico di San Siro, con 70 presenze, deve soffiare forte nelle vele azzurre. Perché il rischio dell’eliminazione è altissimo.
Ventura, anche con il 3-5-2, non ritrova l’Italia. Il primo tempo è scadente, anche se Belotti sbaglia di testa il gol del possibile vantaggio. Cakir permette a Toivonen e Berg di alzare i gomiti, ma la pessima prova dell’arbitro turco non c’entra con l’esibizione degli azzurri che riescono a inquadrare la porta solo nella ripresa con Candreva e Darmian (il secondo colpisce il palo), guarda caso gli esterni che fino all’intervallo hanno giocato da terzini.

Deludono gli interpreti, ma anche il ct. Che non è riuscito a cambiare in corsa la storia del match. E’ vero che ha tolto Belotti, scelto come titolare al posto dell’infortunato Zaza e probabilmente non ancora in grado di giocare una sfida così, dando spazio a Eder. La prima mossa è servita a poco. E anche la seconda. Ha inserito tardi Insigne, con il disperato tentativo di ritrovare il gol riutilizzando il 4-2-4, il suo modulo preferito con il quale pensa di giocarsi la qualificazione a Milano. Limitando, però, i lanci e riorganizzando le idee.

Ti potrebbero interessare anche:

Berlusconi, no a Balotelli nel Milan,: "E' una mela marcia"
CALCIO/ Cristiano Ronaldo: 'Il lavoro mi ha migliorato'
SCI/ Coppa del mondo, l'implacabile Vonn vince ancora
Rio 2016/ Bolt suona la nona, "ora sono il più grande"
Impresa Pellegrini, oro mondiale nei 200 sl: "Ora sono in pace"
La Lazio vince in rimonta ​Vitesse sconfitto per 3-2



wordpress stat