| categoria: sanità Lazio

ANWAR WE CARE, il malato reumatico non è solo una cartella clinica

il malato reumatico non è solo una cartella clinica, ma una persona con una storia da raccontare: con questo approccio ANMAR Onlus si è fatta promotrice di “ANMAR WE CARE la qualità di vita del paziente e del suo reumatologo”, un’indagine realizzata in collaborazione con l’EngageMinds Hub Consumer & Health Research Center dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e patrocinata da SIR (Società Italiana di Reumatologia), CReI (Collegio Reumatologi Italiani) e AGENAS (Agenzia per i Servizi Sanitari Regionali) e realizzata con il supporto non condizionato di Abbvie e DS Medica.L’indagine, che ha fatto il punto sulla qualità di cura delle patologie reumatiche raccontate sia dal punto di vista del clinico che dal vissuto del paziente, è stata condotta su oltre 350 persone affette da patologie reumatiche e quasi 200 reumatologi. i Report che ne riassume le evidenze e il Decalogo che ne scaturisce saranno presentati al pubblico e alla Stampa mercoledì 15 alle 11 presso l’Auditorium del Ministero della Salute, Lungotevere Ripa 1.

Ti potrebbero interessare anche:

Neuropsichiatria infantile a Gaeta, sospeso il servizio
Idi, riesplode la protesta. Lucchetto ai cancelli
Esplode il caso San Raffaele: chiudiamo tutto. Zingaretti: non siamo un bancomat
VITERBO/Sanità all’orlo del collasso, le belle parole non bastano
CASSINO/ Down con crisi epilettiche per 7 ore al pronto soccorso prima del ricovero
L’intervista/“Stiamo prendendo coscienza di essere tra i primi della classe”



wordpress stat