| categoria: attualità, primo piano

Italia Svezia 0-0, azzurri fuori dai Mondiali

49e0d358bd583a1d750e61a1e22a1c78Italia Svezia è finita 0-0. Azzurri fuori dal Mondiale di calcio che si giocherà in Russia nel 2018. E’ la prima volta da 60 anni che l’Italia non si qualifica per la fase finale della Coppa del Mondo.

Pagelle azzurri.

BUFFON sv: assiste senza parare al naufragio del suo sogno Mondiale, e all’epilogo della sua carriera azzurra BARZAGLI 5 : difende di testa su tutti i lanci lunghi del portiere Olsen, poi in pratica e’ libero di impostare come un terzino, anche se gli manca spinta e piede giusti BONUCCI 5: in maschera nel suo stadio, e’ anche lui libero di impostare come un vero regista arretrato, in linea con Jorginho e spesso ritarda il passaggio. Poi si toglie la maschera per dare la carica, ma e’ tutto inutile CHIELLINI 5 : come i due compagni di reparto, ha lo spazio per spingere e lo fa con forza fisica, dalla mezzora in poi. Si trova al tiro a inizio ripresa, ma sul destro che non e’ il suo piede CANDREVA 5: tiene largo il gioco a destra, fa fatica a trovare spazi tranne quando Parolo trova la distanza giusta per le triangolazioni che lo lanciano nello spazio. Dal 31′ st BERNARDESCHI 5: chiamato a metterci la giocata giusta, non a trova mai nella selva di maglie gialle PAROLO 5 : corsa e profondità, stavolta con l’aiuto di Jorginho trova tempi più adatti al suo gioco. Reclama un rigore nel primo tempo, poi ‘ruba’ un tiro a Immobile che se lo era creato e alza troppo la mira. Poi cala con i minuti JORGINHO 6 : visione di gioco, tecnica, rapidità di pensiero, perfino un pizzico di piu’ dei tempi dei suoi vicini di gioco. Splendido il pallone col quale pesca nel primo tempo Immobile in area. Nell’assedio finale diventa un pesce fuor d’acqua, perche’ gli spazi per passaggi filtranti sono tutti chiusi FLORENZI 6: tanta corsa e poca concretezza, ma prova a illuminare la serata nel finale di primo tempo con un dribbling e tiro secco in area che Olsen toglie dalla porta. Nella ripresa una bella girata al volo sfortunata e un tiro alla mezzora che andava sfruttato meglio DARMIAN 4.5: tanti spazi da quella parte, mal sfruttati nel primo tempo quando non alza mai la palla nel modo giusto. Dal 18′ st EL SHAARAWY 6 : dà verve all’attacco azzurro sulla sinistra e scarica nel finale il sinistro sui pugni di Olsen IMMOBILE 5 : cerca lo spazio per la sua fame di gol, lo trova un paio di volte, prima dal fondo linea cogliendo l’esterno della porta poi fermato da Olsen e Granqvist sulla linea su assist di Jorginho GABBIADINI 6: tecnica e posizione mettono in difficolta’ la difesa svedese, che quasi sempre non sa dove prenderlo. Gli manca pero’ la stoccata finale. Dal 18′ st BELOTTI 5; forza fisica e poco piu’, gli manca la brillantezza All. VENTURA 4: Aveva detto che i conti si sarebbero fatti dopo lo spareggio: purtroppo non tornano né i suoi, né quelli degli italiani. E’ mancato il risultato ma c’è una logica in tutto questo, sebbene stasera la squadra qualche occasione l’abbia creata. Il modulo 3-5-2 lui l’ha subito, e però anche con il 4-2-4 finale non è che si siano viste grandi cose: mai una idea di gioco avanzato, mai una sovrapposizione. Vero che non ha avuto un periodo lungo a disposizione nella sua gestione per preparare la squadra, ma qualche cosa con più appeal era lecito attendersela. Per non parlare della gestione dei nomi da inserire in formazione: scelte sistematicamente incoerenti, dalla botta presa con la Spagna a Madrid in poi. Ha un contratto ricco per altri due anni, però la mancata qualificazione al mondiale costò la panchina a una leggenda del calco italiano come Alfredo Foni, campione del mondo e medaglia d’oro olimpica.

Tavecchio, “48 ore di riflessione” – “48 ore di riflessione” per il presidente federale Carlo Tavecchio e il gruppo di vertice della Figc dopo la disfatta della mancata qualificazione al Mondiale. Lo spiega all’Ansa una fonte della Federcalcio, secondo la quale Tavecchio ha deciso di non commentare a caldo la storica eliminazione, preferendo fare una riflessione più ponderata e rimandando di due giorni le valutazioni.

Buffon in lacrime “Fallito anche a livello sociale” – “Dispiace per non per me, ma per il movimento, perchè abbiamo fallito e anche a livello sociale poteva essere veramente importante”. E’ un Gigi Buffon distrutto quello che parla a Rai Sport dopo l’eliminazione mondiale. “Questo è l’unico rammarico che ho, e non certo di perchè chiudo, perchè il tempo passa, è tiranno ed è giusto che sia così. Mi dispiace solo che l’ultima partita ufficiale in nazionale sia coincisa con l’eliminazione”. “Sicuramente non siamo riusciti a esprimere il meglio, ma sicuramente c’è un futuro per il calcio italiano, perché noi siamo testarti, caparbi, abbiamo forza e orgoglio, dopo le brutte cadute troviamo il modo di rialzarci. Lascio ragazzi in gamba che faranno parlare di loro, da Perin a Donnarumma, vorrei dare un grande abbraccio a chi mi ha sostenuto. Il ct ha le colpe che abbiamo noi”.

Buffon, calcio italiano ha futuro – “Sicuramente non siamo riusciti a esprimere il meglio, ma sicuramente c’è un futuro per il calcio italiano, perché noi siamo testarti, caparbi, abbiamo forza e orgoglio, dopo le brutte cadute troviamo il modo di rialzarci. Lascio ragazzi in gamba che faranno parlare di loro, da Perin a Donnarumma, vorrei dare un grande abbraccio a chi mi ha sostenuto. Il ct ha le colpe che abbiamo noi”. Così Gigi Buffon ai microfoni Rai, dopo la mancata qualificazione dell’Italia ai Mondiali.

L’Equipe, “terremoto in Italia!” – “Terremoto in Italia!”: questo il grande titolo sulla homepage del quotidiano francese L’Equipe, che questa sera ha annunciato anche con notifiche sui cellulari francesi, esattamente al 90′ di Italia-Svezia, che il mondiale sarà senza gli azzurri. “Ciao Italia!” è l’altro titolo de L’Equipe, secondo il quale “la Nazionale sparisce dalla cartina del calcio mondiale”. “L’Italia eliminata dopo lo 0-0 nella partita di ritorno contro la Svezia”, gli azzurri “non vedranno i mondiali”, scrive invece France Football.

“Un Mondiale senza l’Italia!” (AS), “Catastrofe storica, la prima Coppa del Mondo in 60 anni senza gli azzurri” (‘Marca’): questo sono i titoli ‘strillati’ dai principali quotidiani sportivi spagnoli subito dopo l’eliminazione dell’Italia dal Mondiale in Russia. “Buffon non merita questa Italia”, aggiunge il quotidiano madrileno.

Buffon, come me addio tutti i veterani – “Come me, credo che lasceranno la nazionale anche Barzagli, Chiellini e De Rossi”: lo dice Gianluigi Buffon, parlando del suo ritiro dall’azzurro dopo la disfatta Mondiale. “Non voglio rubare loro la scena, credo sia l’ultima anche per loro tre”, ha detto a Sky il portiere, dopo aver pianto sul campo e confermato che questa e’ la sua ultima partita con l’Italia.

Salvini,troppi stranieri…ecco risultato – “Troppi stranieri in campo, dalle giovanili alla Serie A, e questo è il risultato. #stopinvasione e più spazio ai ragazzi italiani, anche sui campi di calcio”. Così il segretario della Lega Matteo Salvini al termine della partita Italia Svezia.

De Rossi lite in panchina,non serve pari..- Ma che entro io, dovemo vincere non pareggia’…”. E’ gia’ diventato virale sui social il video Rai della lite di De Rossi con uno dei componenti dello staff tecnico azzurro, durante il secondo tempo di Italia-Svezia, lo spareggio che lascia fuori dal Mondiale gli azzurri. Il centrocampista, sostituito da Jorginho da inizio partita, sembra arrabbiarsi alla richiesta di entrare, dopo essersi riscaldato e il suo labiale e’ esplicito sulla necessita’ di scelte che sblocchino la panchina

Ti potrebbero interessare anche:

Grillo: voglio una madre di tre figli come ministro delle Finanze
Rientrano oggi i 300 turisti italiani bloccati in Messico e Honduras
FOCUS/ Alluvione in Costa Azzurra generata da un mix di correnti
Scontri e cortei anti-Lega, Bologna alle corde
Napoli, la ritiene sua rivale in amore e le rade a zero i capelli
La salma di Regeni è arrivata a Roma. Lontani dalla verità



wordpress stat