| categoria: attualità, primo piano

Berlusconi, Corte Appello: Veronica Lario non ha diritto a 1,4mln dell’assegno di divorzio


I giudici di Milano hanno deciso che l’ex moglie del Cavaliere dovrà restituire 60 milioni di euro. Il provvedimento è immediatamente esecutivo

Veroni Lario e Silvio Berlusconi ai tempi del loro matrimonio

Veroni Lario e Silvio Berlusconi ai tempi del loro matrimonio

Non ha diritto all’assegno di mantenimento di 1,4 milioni di euro Veronica Lario. Lo ha deciso la Corte Di Appello di Milano che ha dato ragione a Silvio Berlusconi in merito all’istanza sull’assegno di divorzio.

Da quanto è stato riferito è stata accolta la tesi del legale di Berlusconi, Pier Filippo Giuggioli, che già prima del nuovo orientamento giurisprudenziale poi applicato, aveva sostenuto l’autosufficienza economica e non il tenore di vita goduto durante le nozze dell’ex moglie di Berlusconi.

Il Cavaliere aveva sostenuto che la sua ex moglie con liquidità per 16 milioni, gioielli e società immobiliari, è autosufficiente. Veronica Lario dovrà restituire a Silvio Berlusconi circa 60 milioni di euro. La restituzione decorre dal marzo 2014, da quando fu dichiarato il divorzio.

Ti potrebbero interessare anche:

Il popolo grillino alla conquista di Roma
Antiriciclaggio, Papa Francesco rafforza la vigilanza
Ebola, medico italiano di Emergency contagiato in Sierra Leone
Consulta: fumata bianca, eletti i tre giudici Barbera, Modugno e Prosperetti
Coronavirus, in Italia meno di 100 morti in un giorno
Bonafede, Senato respinge mozioni di sfiducia



wordpress stat