| categoria: attualità

Parla Mutolo, mafioso “convertito”: la mafia c’è ancora e sceglierà un nuovo capo

“Totò Riina era intelligente, ma soprattutto cattivo dentro”. ”Ha portato nella mafia il terrorismo”. “Ha fatto uccidere tutti quelli che prima erano suoi amici, pensava che potessero mettersi contro di lui”. A parlare è Gaspare Mutolo, uno dei “grandi” collaboratori di giustizia, “convertito” dal giudice Falcone. Mutolo, 77 anni, ha conosciuto Riina in carcere . Allora era un giovane ladruncolo; diven-tato poi mafioso, per la mafia guidata dal Capo dei capi – di cui è stato anche l’autista – ha ucciso tra il 1965 e il 1984, ufficialmente, 21 persone.
Ieri a Roma, davanti ai corrispondenti dei giornali stranieri, ha però confessato di ”non ri-cordare il numero esatto”. Rispetto ad allora, cosa è cambiato?
“Poco o niente. A Palermo la mafia c’è ancora. La mafia non è soltanto quella di Riina, con tutti i morti che ha fatto. E’ è qualcosa di molto più complesso”.
– Chi sarà il nuovo padrino?
“Lo sceglieranno i capi dei mandamenti, delle famiglie mafiose. Matteo Messina Denaro, della cosca di Castelvetrano, ha una posizione forte. Ci sono personaggi mafiosi influenti in diverse città della Sicilia. Però il capo dei capi è sempre stato di Palermo”.
– Riina, come Messina Denaro, è stato latitante per lunghissimo tempo. Come ha fatto?
“A Palermo, c’erano personaggi importanti. I Di Salvo, con Salvo Lima, erano amici di An-dreotti. E poi, nei paesi comandavano il prete, il mafioso e il maresciallo. E molti poliziotti erano comprati”.
– Crede possibile una Sicilia senza mafia?
“Io non riesco a immaginare la politica senza la mafia. Chiunque ha un’attività in Sicilia entra perfora in contatto con la Mafia. Mi chiedono di Berlusconi. Nel 1975 avevo fatto due sequestri a Milano, e mi hanno chiesto di prepararne un terzo, al padrone di Milano 2. Solo dopo ho saputo che era Berlusconi. Aveva delle filiali Standa a Catania, che sono bruciate; a Palermo no. L’amico intimo di Berlusconi, Dell’Utri, è in carcere. E vogliamo dimenticare lo stalliere di Arcore?”.
Adesso Gaspare Mutolo fa il pittore.

Ti potrebbero interessare anche:

La Consulta "boccia" lo Sblocca Italia. Non coinvolge le regioni
Web a singhiozzo in Italia, TIM: «Il problema nasce da alcuni nodi all’estero, ma abbiamo risolto»
Berlino, pistola di Amri la stessa che uccise l'autista del camion della strage
Berlusconi candidabile", sì del giudice alla riabilitazione
Migranti scaricati in Italia, video del 2017 incastra i gendarmi francesi
SURREALE/ l'ex Br Lojacono: "Accetterei l'ergastolo in Svizzera, l'Italia non ha mai chiesto l...



wordpress stat