| categoria: sanità Lazio, Senza categoria

Ambulatori del week end, 200mila accessi in tre anni

“Sono oltre 200mila gli accessi registrati negli ambulatori dei medici di medicina di base aperti il sabato e la domenica e nei giorni festivi. Un successo che conferma la validità della scelta fatta dalla Giunta regionale qualche anno fa, perché il prezioso servizio offerto da questi medici, a disposizione della popolazione del Lazio, rappresenta un autentico valore aggiunto per la sanità del nostro territorio”. Lo dichiara in una nota il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, commentando le ultime rilevazioni al 30 ottobre 2017 sull’attività degli Ambufest, gli ambulatori nati nel 2014, gestiti dai medici di medicina generale e aperti nei weekend.
“Dal 2014 – precisa la nota – la Regione Lazio ha aperto 29 ambulatori di Medicina Generale, di cui 17 a Roma, 1 a Frosinone (1 a Cassino, 1 a Sora), 1 a Rieti, a Viterbo e a Latina – si legge nella nota – Infine sono 6 le strutture che operano in provincia di Roma (Anzio, Nettuno e Zagarolo, Guidonia e Palombara), l’ultima è stata inaugurata ad Ariccia. Gli ambulatori garantiscono assistenza per i codici bianchi e verdi dalle ore 10 alle ore 19 nei week-end e nei festivi”.

“Autentici presidi della Salute, gli ambulatori in questi anni – conclude Zingaretti – hanno svolto un lavoro prezioso, garantendo la continuità dell’assistenza territoriale e consentendo ai cittadini di trovare il medico di famiglia anche il sabato e la domenica Ancora una volta voglio ringraziare i medici che si sono messi a disposizione con passione e grande professionalità e tutti coloro che permettono a queste strutture di restare aperte, aiutare chi è in difficoltà, trasformandosi di fatto in poco tempo da novità a veri e propri punti di riferimento per la popolazione”.

Ti potrebbero interessare anche:

Dai dorotei a Prodi, quando la politica va in ritiro
Renzi prende tempo, deciso a settembre con i sindaci
SCHEDA/ In Italia in 50 anni cinquecento inondazioni e 1700 vittime
Bevere, all'Agenas ruolo privilegiato dal Patto della salute
Ferrara diventa 'città della prevenzione' contro le malattie del cuore
VINO: DAL BUGIARDO AL LUSSURIOSO LA VALPOLICELLA DI BUGLIONI



wordpress stat