| categoria: sanità Lazio, Senza categoria

ASL ROMA 1/ Il presidio di via Aldovrandi è chiuso perché non idoneo

“Da mesi la Asl Rm1 ha chiuso il presidio veterinario di via Ulisse Aldovrandi, in zona Parioli,creando disagi ai tanti possessori di animali domestici costretti, in alternativa, a rivolgersi all’ambulatorio di via Dario Niccodemi o di Piazza Santa Maria della Pietà. Una scelta che ha creato proteste e lamentele tra i cittadini di un’intera area che si serviva dello storico presidio di via Aldovrandi, costretti a imbarcarsi in una traversata di 10 chilometri da un quartiere all’altro della città per raggiungere ambulatorio dove è stato trasferito il servizio. Per giunta, con orari ristretti in poche ore al mattino e al pomeriggio di due soli giorni la settimana – denuncia il consigliere regionale di FdI Fabrizio Santori – Una situazione che costringe a barcamenarsi tra giorni di ferie o permessi dal lavoro a causa delle inspiegabili scelte della Asl. E’ incredibile come di questa chiusura venga riportata solo una ‘news’ nel portale dell’Asl Rm1, senza ulteriori specifiche circa le motivazioni che hanno portato a tale decisione. Ricordiamo che il servizio offerto dal presidio di sanità animale di via Aldovrandi è di fondamentale rilevanza perché si tratta di pratiche amministrative obbligatorie richieste proprio dalla Regione Lazio. Si tratta dell’ennesimo attacco ai tanti animali da compagnia ormai giustamente considerati a tutti gli effetti parte integrante della famiglia. Chiuderlo e trasferirlo significa mettere in difficoltà centinaia di persone in maniera irriguardosa, dimostrando insensibilità nei confronti delle esigenze degli animali e dei loro possessori. Presenterò un’interrogazione in Consiglio regionale per comprendere le motivazioni di tale scelta, e chiedere la riattivazione di un servizio fondamentale per la cittadinanza”.
Replica la direzione della Asl Roma 1:“Si informa il consigliere regionale Fabrizio Santori che il Presidio Veterinario di Via Aldovrandi è stato chiuso poiché risultato non idoneo alle attività sanitarie su animali ai fini della sicurezza sul lavoro. Si chiarisce inoltre che la struttura è di proprietà di Roma Capitale che ha avanzato ufficialmente la richiesta alla ASL Roma 1 del rilascio dello stabile ubicato nel quartiere Parioli di Roma. Per chiarezza e completezza di informazione si specifica che il trasferimento è avvenuto anche in un’ottica di risparmio delle spese e tutte le attività, prima svolte dall’ambulatorio di Via Aldovrandi, sono state, dal momento della sua chiusura, regolarmente effettuate nei restanti presidi veterinari, tutti debitamente potenziati e a disposizione dei cittadini. Infine si aggiunge che l’attività svolta dal servizio veterinario della ASL è orientata alla tutela del benessere animale, così come dimostrato dalle iniziative di microchippatura canina e consulenza gratuita che in queste settimane stiamo portando nelle piazze dei Distretti Sanitari di competenza nell’ambito della manifestazione la ASL in Piazza”.

Ti potrebbero interessare anche:

Egitto, 27 morti dopo 21 condanne a morte
Siamo in un vicolo cieco
RIFIUTI/ Clini: "Dall'11 stop a Malagrotta"
Fassino, ai Comuni mancano ancora 1,5 miliardi per l'Imu
Sardegna, 2015 positivo, ferragosto da record
Caso Lodi, il Pd porta l'arresto di Uggetti al Csm



wordpress stat