| categoria: politica

Manovra: stop all’aumento dell’età della pensione per 14600

Il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, al termine dell'incontro tra Governo e Sindacati a palazzo Chigi, Roma, 2 novembre 2017. ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, al termine dell’incontro tra Governo e Sindacati a palazzo Chigi, Roma, 2 novembre 2017.
ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Nel 2019 saranno esonerati dall’aumento dell’età pensionabile a 67 anni 14.600 persone impegnate in lavori ‘gravosi’. E’ quanto si legge nella relazione tecnica all’emendamento del governo sulle pensioni con i sindacati. Si prevede per il primo anno un costo di 100 milioni e nel triennio fino al 2021 quasi 385 milioni. Nella tabella della relazione tecnica si stimano gli effetti fino al 2027 quando lo stop riguarderà 20.900 lavoratori per 166,2 milioni di euro.

Il pacchetto pensioni, a regime, vale 300,2 milioni di euro. Lo si legge in una tabella della relazione tecnica all’emendamento.

Il riepilogo mostra gli oneri dal 2018 al 2027: il primo anno gli effetti negativi per la finanza pubblica sono pari a 9,4 milioni per salire a 121,9 milioni nel 2019 e continuare poi a salire più gradualmente negli anni successivi. Gli oneri complessivi tengono conto non solo dei ‘gravosi’ ma anche delle modifiche ai trattamenti di integrazione salariale.

Ti potrebbero interessare anche:

'Mister Spending Review' arriva in taxi
SCHEDA/ Montecitorio, il lungo iter della riforma del regolamento
Unioni gay come le nozze. Arriva la legge voluta da Renzi
Opposizioni chiedono lo stop alle riforme. La maggioranza va avanti
M5S/ Giovedì alle 12 al Colle, confermata la delegazione
SCIOPERI/ Del Rio, pronti a chiamare i sindacati. Garanzie certe per il Giubileo



wordpress stat