| categoria: sanità Lazio

Ostia. La Casa del Parto dell’Ospedale Grassi sarà privatizzata? La Asl smentisce

La Asl Roma 3 smentisce “in modo categorico” qualsiasi notizia circa la presunta “privatizzazione” della Casa del Parto “Acqualuce”, che si trova presso l’Ospedale Grassi di Ostia.

“Tale struttura – spiega infatti la Asl – ha consentito alle donne che lo desiderassero di partorire e passare le prime ore dopo il parto in un ambiente familiare seppure con la sicurezza della presenza di un’organizzazione ospedaliera per ogni eventuale necessità”.

E “questa Azienda, al contrario, di quanto erroneamente pubblicato da OstiaTv, pone in atto praticamente ogni giorno nuove iniziative per incrementare l’assistenza sul territorio, vedi per esempio la riapertura della sala operatoria al Cpo, l’acquisto di nuovi mammografi di ultima generazione per lo screening e per la clinica, la prossima apertura del Punto Unico di Accesso a Fiumicino, nonché procedure ospedale territorio per la presa in carico dei pazienti cronici”.

Così come sono state attivate, evidenzia la Asl, “diversi progetti relativi alla riapertura della Casa del Parto ‘Acqualuce’, che ha sempre costituito un fiore all’occhiello dell’Ospedale e del territorio e nessuno di questi prevede una presunta privatizzazione dell’assistenza”.

“E’ certo, purtroppo – conclude la Asl -, che tali notizie, che, si ripete, sono destituite di ogni fondamento, alimentano la disinformazione e purtroppo ostacolano gli sforzi di questa Azienda che, pur con tante difficoltà e grazie all’abnegazione dei suoi Operatori, garantisce la migliore assistenza ai suoi cittadini”.

05 dicembre 2017
© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare anche:

San Basilio, nuovo assalto agli uomini del 118
Regione Lazio: sbloccati 30 milioni per investimenti sul S.Andrea
Mobilitazione dei sindaci pontini in difesa dell'Ospedale di Fondi. Petizione a Zingaretti
I conti della Sanità non sono più in rosso. Quando si riparte?
Il ministro Grillo: "Nessun presupposto perchè Lazio esca dal commissariamento"
“INFERMIERE DI COMUNITA' IN PARROCCHIA”: ACCORDO TRA ASL ROMA 1 E DIOCESI PORTO-SANTA RUFINA



wordpress stat