| categoria: società

Regali di Natale: agli italiani piace il commercio elettronico

consumi_nataleVarie ricerche degli ultimi mesi hanno messo a fuoco i profondi cambiamenti in atto nel nostro Paese per quanto riguarda la diffusione di internet e degli acquisti online. Se anche solo pochi anni fa gli italiani che acquistavano in rete erano un numero esiguo, oggi si può tranquillamente dire che una famiglia su due fa abitualmente compere attraverso canali non tradizionali, in primis in internet. Le motivazioni sono varie e la loro valenza è importante soprattutto in alcune occasioni, come ad esempio nel periodo natalizio, durante il quale un numero elevatissimo di consumatori si trova a dover acquistare regali e piccoli doni per amici, parenti e conoscenti di vario genere.

Perché in rete
Tra le varie motivazioni che portano una persona a cercare dei regali online, alcune sono preponderanti sulle altre. Da quanto risulta da una ricerca effettuata da Nielsen, nel 42% dei casi il consumatore acquista in rete perché trova affari interessanti, con sconti elevati. Sono infatti molti i siti di e-commerce che approfittano del periodo delle feste per proporre sconti e saldi, cosa che in genere non avviene nei negozi fisici, che anzi proprio nei giorni vicini al Natale tendono a proporre gli articoli più costosi e difficili da vendere nel corso dell’anno. Altre motivazioni che portano a questo tipo di scelta sono: la possibilità di trovare prodotti non presenti negli show room sul territorio, o anche il fatto di poter fare acquisti quando lo si desidera. Diciamoci la verità, fare spese sotto le feste è stressante e non privo di fastidi; i negozi fisici sono colmi di gente, i parcheggi straripano, il traffico è intenso. Per fare compere in un e-commerce invece si rimane comodamente a casa, senza uscire al freddo e senza introdursi nella ressa degli altri acquirenti.

Il tipo di acquisti
Nonostante l’elevato numero di acquisti online, l’italiano medio mostra di non fidarsi degli e-commerce, e di internet in generale. Per questo motivo nel nostro Paese siamo ancora in ritardo per quanto riguarda i pagamenti elettronici: ancora molti italiani preferiscono il pagamento in contrassegno, oppure sfruttano carte di credito prepagate, per timore di truffe o raggiri. Oltre a questo un elevato numero di acquirenti si rivolge ai marchi più noti, ai “grandi magazzini” presenti in rete, ormai famosi a tutti. Difficilmente invece fanno acquisti nel sito di un piccolo negozio locale. Sempre più spesso il regalo è una gift card del singolo negozio, tramite la quale si potranno in seguito fare acquisti. Nella fascia di età che va dai 20 ai 45 anni sempre più spesso si effettuano acquisti elettronici, per quanto riguarda musica, film o servizi di vario genere, senza quindi ottenere un oggetto fisico in cambio. Il commercio online durante le feste riguarda anche coloro che fanno acquisti per sé in formato elettronico, come ad esempio giochi o altri tipi di passatempo. Del resto il periodo natalizio è ideale per dedicarsi a siti come Voglia di Vincere – casinò legale o per acquistare un gioco elettronico per la consolle da utilizzare con amici e parenti.

Ti potrebbero interessare anche:

Italiani ossessionati dalla bilancia, 1 su 5 ci sale una volta al giorno
Scelta vegana, è una moda? E' comportamento di tendenza ma sta cambiando lo stile di vita
Istat: una famiglia su 3 senza Internet a casa
Capodanno: da Warhol agli Estensi, ecco i cenoni
Un patentino per l'uso dello smartphone?
Il matrimonio ci cambia per sempre, crescono la capacità di perdonare e l'autocontrollo



wordpress stat