| categoria: Dall'interno

Natale: piatti della tradizione un must per 7 italiani su 10

5b0162fbb3a61b2a9c0a9e371dd2b5ea Per 7 italiani su 10 Natale fa rima con tradizione e piatti tipici del territorio (68%) a base di ingredienti stagionali, come legumi (64%), verdure invernali come carciofi e patate (79%), oppure con il cotechino (74%) o cacciagione (54%) e pesce (59%). Per 1 su 2 (52%) i sapori classici trasmettono certezze e rassicurano. E’ quanto emerge da uno studio promosso dal Polli Cooking Lab, l’Osservatorio sulle tendenze alimentari dell’omonima azienda toscana, condotto su circa 1500 italiani tra i 30 e i 65 anni e attraverso attraverso un monitoraggio online.

Pranzi e cenoni durante le festività sono momenti particolarmente importanti perché, precisa lo studio, permettono di riassaporare i prodotti tipici del periodo (65%), sono l’occasione giusta per stare con amici e parenti (48%) e per riscoprire le specialità locali (54%). Tuttavia, lamentano gli intervistati, c’è un incubo: gli avanzi. Nonostante l’attuale crisi economica e la crescente cultura anti-spreco, passato Santo Stefano, il 55% degli italiani entra in ansia per gli avanzi. Il cibo intoccato si stima sia pari a circa 2 kg per famiglia. ”Non si possono ricongelare alimenti già scongelati ricorda il nutrizionista Luca Piretta – ma benvengano le ricette del riciclo, purché sia salvaguardata la salubrità”

Ti potrebbero interessare anche:

In un libro la verità sui "Piedi d'Argilla". Quando la giustizia in Italia funziona
Benetton apre il cantiere, chiuso per tre notti il Canal Grande
Se la Chiesa è sballottata dalle onde anche il Papa rema
Alessandria, uccide una "maga" e brucia in auto con un'altra donna, è mistero
Massacrò di botte la fidanzata, per i giudici chiara la volontà omicida
Incendio e razzi, 20 No Tav denunciati



wordpress stat