| categoria: politica

M5S:PER ELETTI DIVIETO DARE INCARICHI A FAMILIARI-CONVIVENTI

I parlamentari M5S avranno, secondo il nuovo Codice Etico, l’obbligo di «non conferire alcun incarico come assistente a conviventi, affini o persone con rapporto di parentela fino al secondo grado di qualunque altro portavoce eletto nel medesimo consesso (intendendosi come tale il Parlamento nelle sue articolazioni), anche a titolo gratuito». Dovranno, inoltre «astenersi dal chiedere o dall’esigere o accettare da concessionari o da gestori di pubblici servizi, ovvero da soggetti che hanno in corso rapporti di natura contrattuale con enti ed amministrazioni pubbliche l’esecuzione di, o l’astensione da, qualsiasi atto da cui possa derivargli un vantaggio personale diretto o indiretto, o che assicuri ad altri soggetti – compresi i parenti o affini entro il quarto grado di parentela – od organizzazioni, analogo vantaggio in termini di natura economica».

Ti potrebbero interessare anche:

Casini: "Balliamo da soli, non saremo la stampella di nessuno"
Piemonte, i consiglieri Pd si dimettono
IL PUNTO/ Il Cavaliere raffredda i malumori di Fi sulle riforme. Il patto resta
Pubblica amministrazione, la scure della Madia: stop alle consulenze ai pensionati
Conto alla rovescia per la Consulta, ma partiti in stallo
Sulle adozioni il rebus degli emendamenti e il dubbio sui voti in aula



wordpress stat